Storia

Storia 2017-05-23T08:25:14+00:00

CompCover

TORINO MAGAZINE

Un progetto editoriale sintonizzato verso il futuro, che valorizzi le eccellenze locali in una logica globale, allineandosi alle migliori esperienze metropolitane, traghettando la città verso uno scenario in costante divenire. Questa è la più evidente aspirazione di una rivista che ha la costante ambizione di offrire il volto migliore della città della quale porta – con orgoglio e passione – il nome da 27 anni. Una periodicità – cinque numeri ogni anno – cadenzata per offrire un prodotto elegante e collezionabile: testimonial del territorio attraverso immagini, personaggi, storie, eccellenze ed eventi. Un testata che sceglie di collaborare attivamente con le istituzioni condividendone sforzi e prospettive, con una volontà di ‘fare squadra’ che superi ogni logica di parte ma punti sull’appartenenza. “Perché Torino cambia interpreti e partitura, ma resta una realtà metropolitana che merita di essere narrata con amore e tenacia, anticipando progetti, narrando vicende e tendenze, valorizzando la storia, ma premiando il concetto di una città laboratorio, dove il domani ha sempre radici vitali e stimolanti” – come spiega il direttore responsabile Guido Barosio

Fin dal suo esordio – nel 1988 – Torino Magazine si segnala per una vocazione internazionale che guarda ‘oltre’ rispetto al panorama delle riviste periodiche locali. La svolta arriva nel dicembre del 1999. La prima copertina della ‘nuova serie’ ha per protagonista Evelina Christillin e celebra l’assegnazione delle Olimpiadi invernali. Torino Magazine valorizza scenari e protagonisti in divenire ospitando nelle proprie pagine: Davide Scabin, Piero Chiambretti, Franco Curletto, Helmut Newton, Giorgetto Giugiaro, Raffaele Guariniello e Marco Boglione. A partire dal 2002 prende il via la serie dei ‘grandi volti’ in copertina. Tra i protagonisti delle cover: Alessandro Del Piero, Carla Bruni, Simona Ventura, Piero Angela, Marcello Lippi, Marco Berry, Arturo Brachetti, Giorgio Faletti, Gigi Buffon, Don Luigi Ciotti, Patrizia Sandretto, Davide Scabin, Edaordo Raspelli, Paolo Conte, Carlin Petrini, Lavinia Borromeo, Piero Fassino, Guido Martinetti, Oscar Farinetti, Claudio Marchisio, Joe Bastianich, Elena Barolo, Massimo Gramellini, Antonino Cannavacciuolo, Roberto Bolle, per arrivare a Papa Francesco: il pontefice di origini piemontesi che apre – col suo volto affettuoso e sorridente – un 2015 dove la città si pone al centro di grandi sfide e nuove opportunità. Dal 2014 la testata – seguendo di pari passo i grandi eventi cittadini – reca in copertina i logo ufficiali di ‘Torino Capitale Europea dello Sport’ e di ‘Expo.To’: il programma delle manifestazioni municipali a sostegno di Expo 2015. Proprio l’esposizione universale è l’occasione per una doppia uscita di grande valore simbolico, culturale e imprenditoriale. Il percorso di Torino Magazine, enciclopedia metropolitana periodica, continuerà nei prossimi numeri seguendo appuntamenti, volti, protagonisti e istituzioni della città che ama e della quale porta il nome con fierezza. Oggi come nel giorno del suo debutto, in quell’estate del 1988, quando iniziò una storia editoriale differente da tutte le altre.