News

Cultura

Berlinde De Bruyckere e Aletheia alla FSRR

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo presenta Aletheia, una grande mostra monografica dedicata a Berlinde De Bruyckere


In Aletheia, curata da Irene Calderoni, l'artista belga esplora temi quali la fragilità del corpo, la sofferenza e la memoria. Per l'occasione De Bruyckere ha concepito un nuovo corpus di lavori, dispiegato attraverso lo spazio espositivo del polo culturale per dar vita a una narrazione organica che culmina con una grande installazione ambientale. L'esposizione trae ispirazione da un luogo che visitato nel passato recente: un laboratorio per la lavorazione di pellame ad Anderlecht, in Belgio, in cui gesti di violenza vengono attutiti da accortezze di cura partecipe. Un ricettacolo di immagini potenti e sensazioni estreme costituisce la chiave della ricerca dell'artista, tra vita e morte, Eros e Thanatos, bellezza e angoscia. Quel luogo ripugnante incarna un'idea di sacralità in relazione ai resti mortali del corpo. In uno slittamento metaforico, il pellame animale prende il posto della figura umana, veicolando il tema della sofferenza degli esseri viventi e il dramma indicibile delle tragedie umane che caratterizzano il nostro tempo.