News

Cultura

“Spiriti, demoni e soprannaturale nella cultura giapponese” al MAO

Il MAO Museo d’Arte Orientale organizza un ciclo di conferenze intitolato Spiriti, demoni e soprannaturale nella cultura giapponese riguardo temi relativi al soprannaturale, al fantastico e ai kaidan

Il MAO Museo d’Arte Orientale organizza un ciclo di conferenze intitolato Spiriti, demoni e soprannaturale nella cultura giapponese per approfondire l'attività didattica del corso di letteratura giapponese per gli studenti del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino e per far conoscere anche al pubblico esterno al contesto universitario temi relativi al soprannaturale, al fantastico e ai kaidan (le storie di fantasmi), particolarmente rilevanti nel contesto della letteratura premoderna.

Gli ospiti delle conferenze sono studiosi di nipponistica, ricercatori riconosciuti nel panorama nazionale e internazionale.

Gli appuntamenti:

  • 27 maggio ore 15-17, Fantasmi di guerrieri dalla Storia degli Heike al teatro nō., con Roberta Strippoli (Università degli studi di Napoli L’Orientale) | La Storia degli Heike narra, in modo romanticizzato, i momenti principali della guerra tra due clan militari, dove persero la vita numerosi guerrieri. Ispirato da quest'opera, il teatro nō (14mo secolo) mette in scena i fantasmi di alcuni guerrieri morti in battaglia, per dar loro la possibilità di raccontare un’ultima volta le loro vicende e placare i loro spiriti vendicativi.
  • 3 giugno ore 15-17, Storie di un tempo che fu: le creature soprannaturali del Giappone antico, con Diego Cucinelli (Università di Firenze) | Viene trattata la materia relativa ai mostri del folklore giapponese, prendendo spunto dalle fiabe e da alcune opere letterarie e pittoriche realizzate in Giappone nei periodi Nara (710-794) e Heian (794-1185).
  • 10 giugno ore 15-17, Cortigiane fantastiche e dove trovarle: gelosia e possessione spiritica nella letteratura giapponese del Settecento, con Cristian Pallone (Università di Bergamo) | Il talk analizza, nel contesto della cultura urbana di Edo, alcuni tra i più notevoli esempi letterari di inserto di elementi fantastici all’interno di trame sentimentali o licenziose.
  • 28 giugno ore 15-17, Diritto e giustizia nell'immaginario giapponese: le storie di fantasmi, con Giorgio Fabio Colombo (Università di Nagoya, Giappone) | Tratta del rapporto tra diritto e giustizia in Giappone attraverso le storie di fantasmi.

Il ciclo di conferenze è organizzato grazie al contributo del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino.

Per maggiori informazioni: sito.