News

Cultura

“Mind The Gap: storie sovrapposte” festival diffuso

Seconda edizione del festival diffuso dedicato ai temi del femminismo intersezionale: il gender gap politico, istituzionale ed economico, la sessualità e la normalizzazione dei corpi.

Seconda edizione dell'evento dedicato ai temi del femminismo intersezionale Mind the gap - Storie sovrapposte, un festival che, quest'anno, diventa diffuso, promosso in spazi diversi per veicolare al meglio la complessità delle tematiche trattate.

Nato dall'esigenza di parlare di parità di genere, trattando temi contemporanei del femminismo, il festival si pone l'obiettivo di analizzare e discutere di quei gap che ancora esistono nella società a livello politico, istituzionale ed economico, oltre che nell'ambito scientifico e linguistico, senza tralasciare temi come la sessualità e la normalizzazione dei corpi.

Nell’ambizione di continuare per le prossime edizioni a crescere in questa dimensione condivisa, nelle location di Off Topic, Circolo dei Lettori e Campus Einaudi sono ospitate personalità di spicco coinvolte in talk, tavole rotonde, incontri, confronti, concerti e party.

Il festival racconta le storie di scienziate che hanno rivoluzionato il mondo con le loro invenzioni e pone al suo centro la musica con i concerti di Allysha Joy e i dj set di Famosini e del Portafortuna. Previsti, tra i tanti, un dibattito politico che propone un parallelismo tra la guerra dei balcani e la situazione ucraina, un confronto sulla rappresentazione dei corpi e un focus sul tema dell’aborto. Inoltre, viene lasciato spazio ai bambini con i laboratori di Merende Selvagge e a chiunque voglia intervenire esprimendo un proprio pensiero personale con gli Speakers’ Corner.

Nell’ambito del festival è inoltre possibile partecipare a: i Tavoli CIRSDe su femminismo anticapitalista, antispecista, decoloniale, corpi non conformi ed ecofemminismo; un corner di letture, a cura di Nora Book & la raccolta delle firme di Torino Città Per Le Donne per la proposta di legge elettorale che promuove equilibrio della rappresentanza e condizioni di parità di accesso alle cariche elettive delle Regione Piemonte.

L'immagine guida del festival propone una donna fatta a pezzi dalla società, dalla cultura patriarcale, dall'industria della moda e della cosmetica, nella mente e nel corpo. Tuttavia, come la Venere di Milo trovata in pezzi e rinsaldata, ogni donna si ricompone per vivere intera anche se non percepita come tale.

Mind The Gap è realizzato da Off Topic in collaborazione con il Circolo dei Lettori, CIRSDe Unito (Centro Interdisciplinare di Ricerche e Studi delle Donne e di Genere) e Fronte del Borgo della Scuola Holden, con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in collaborazione con Regione Piemonte e Cubo Teatro nell’ambito del progetto PLAY OFF, ed è stato ideato e prodotto da The Goodness Factory, condividendo la direzione artistica con Giulia Muscatelli, Elena Miglietti e Simona Bonito.

Programma:

  • venerdì 6 maggio, dalle 15.00, Off Topic e Circolo dei Lettori
  • sabato 7 maggio, Off Topic, dalle 9.30, Circolo dei Lettori e Campus Einaudi 
  • domenica 8 maggio, dalle 10.00, Off Topic 

Durante le tre giornate, dalle 13.30 alle 18.30, su prenotazione, presso Off Topic è disponibile lo sportello antiviolenza a cura del Centro Clinico Psicologia Torino (CCPT).

Per maggiori informazioni e per il programma dettagliato: qui.