News

Musica

“Contemporary Cello Week 2022” a Torino, Venaria e Guarene

L’art week torinese è anticipata dall'unico appuntamento in Italia interamente dedicato al violoncello contemporaneo, la Contemporary Cello Week, che costituisce l’Episodio III del XXI EstOvest Festival.


L’art week torinese è anticipata dall'unico appuntamento in Italia interamente dedicato al violoncello contemporaneo, la Contemporary Cello Week, che costituisce l’Episodio III del XXI EstOvest Festival.

Ai concerti e alle originali performance proposte in luoghi suggestivi, fra Torino, Venaria e Guarene (Cn), si aggiungono eventi con i più importanti violoncellisti del repertorio contemporaneo con incontri e masterclass.

L’inaugurazione è il 27 ottobre, al Polo del ‘900 alle ore 18.30, con Il Violoncello di Basilea. L’evento vanta il prestigioso contributo della musicologa Angela Ida De Benedictis, responsabile scientifica della fondazione svizzera, e di Claudio PasceriYi Zhou, Vaughan McLea, Stefano Beltrami e Elide Sulsenti sono gli interpreti. Durante le esecuzioni vengono proiettate le immagini dei dipinti dell’artista romana Giulia Cardini, ispirati ai brani musicali in programma.

Sono già stati presenti, e tornano a esserlo, alcuni dei maggiori violoncellisti europei contemporanei. Nuovamente a Torino il finlandese Anssi Karttunen e l’italiano Francesco Dillon, oltre al direttore artistico della manifestazione, Claudio Pasceri, oltre al decano della comunità violoncellistica internazionale, il britannico-cingalese Rohan De Saram.

Per la prima volta a Torino un altro celebre interprete d’oltremanica, Alexander Baillie, e, con la presenza di Renaud Déjardin, violoncello solista dell’Ensemble Intercontemporain di Parigi, inaugura a EstOvest Festival un progetto triennale che prevede la partecipazione di artisti provenienti dai maggiori gruppi strumentali al mondo.

Il profilo straordinario e personalissimo di ciascuno di questi artisti intende offrire al pubblico proposte di alto livello interpretativo e percorsi coerenti e suggestivi di alcuni tra i maggiori testimoni della musica di oggi, oltre che di differenti tendenze nella produzione musicale.

Gli stessi violoncellisti protagonisti della manifestazione coinvolgono compositori e musicologi con cui lavorano in altri contesti, facendosi portatori di opere prime di questi autori e dialogando con loro, con i giovani musicisti delle masterclass e con il pubblico nelle giornate organizzate a Torino.

Per conoscere il programma completo: qui.