News

  • 'Filippo Juvarra regista di corti e capitali' alla Biblioteca Nazionale Universitaria - Leggi tutto
  • 'Mascarilla 19 – Codes of Domestic Violence' dal Castello di Rivoli in streaming - Leggi tutto
  • 'Mozart a Torino' concerto online al Teatro Carignano - Leggi tutto
  • 'Glocal Film Festival 2021' di Piemonte Movie è digitale - Leggi tutto
  • Il 'San Giovanni Battista' di Caravaggio ai Musei Reali - Leggi tutto
  • 'Nel nome del Dio web' in streaming dalla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani - Leggi tutto

Teatro

La locandiera di Goldoni online con il Teatro Gioiello

La commedia è in streaming con l'interpretazione di Miriam Mesturino e Luciano Caratto

Icona ante litteram dell'emancipazione al femminile, serva e padrona al tempo stesso: la Mirandolina goldoniana prende vita sul palco del Teatro Gioiello con La locandiera. Il capolavoro di Carlo Goldoni, andato in scena al teatro Sant’Angelo di Venezia il 26 dicembre 1752, mette in scena le avventure dell'ostessa fiorentina che oggi definiremmo donna-manager. Attorno a lei personaggi spassosissimi: il Conte parvenu e spendaccione, il Marchese spocchioso visionario d’una antica ricchezza e d’una presente, inutile nobiltà, il Cavaliere misogino ma più di ogni altro ingenuo e Fabrizio, sinceramente innamorato.

«La storia di una donna che rifiuta conti, marchesi e cavalieri, per impalmare Fabrizio, umile borghese quanto lei, al fine neanche troppo dissimulato di governare meglio la locanda, non può che essere una tipica allusione alla novità dei rapporti tra borghesia e nobiltà, nel particolare momento storico in cui l'intrigante vicenda si sviluppa. – commenta il regista Enrico Fasellal’immagine che Mirandolina mostra di sé, ammiccando con il pubblico e con la storia, zittisce ogni commento critico sul suo personaggio: la locandiera, più che onesta o crudele, più che infida o virtuosa, è un’efficiente donna d’affari, che pone la locanda al centro della sua vita e che al suo buon andamento, subordinerà sempre e oltre qualsiasi apparenza, ogni motteggio ed ogni lusinga. In questo forse, è riconoscibile uno dei primi veri ritratti di donna 'moderna' che il teatro ci ha offerto».

Completano il cast di Torino Spettacoli Barbara Cinquatti, Stefano Fiorillo, Maria Elvira Rao e Stefano Bianco. Accanto a loro, i giovani Germana Erba’s Talents Francesco Bottin, Lorenzo Rho e Alberto De Luca.

Costo del biglietto: € 10, ridotto € 5. Il giorno dello spettacolo verranno forniti via mail link e password per la visione all’indirizzo fornito al momento dell’acquisto del biglietto.