News

  • Giorgina Siviero: come può ripartire il commercio torinese - Leggi tutto
  • Carlo Emanuele Bona: Torino ancora al centro della filiera dell'editoria - Leggi tutto
  • Alberto Sinigaglia: i canali di informazione, basilari per la rinascita - Leggi tutto
  • Christian Greco: la cultura per contribuire alla rinascita - Leggi tutto
  • Alessandro Bollo: le priorità su cui lavorare per il futuro - Leggi tutto
  • Sebastian Schwarz: vorrei un Regio senza barriere - Leggi tutto

Cultura

1965-1990. Gianni Berengo Gardin e la Olivetti a CAMERA

Una mostra dedicata al fotografo e fotoreporter in un focus dedicato all'azienda eporediese

Nella Project Room di CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia, un progetto espositivo che evidenzia l'intensità del rapporto professionale tra il fotografo e l'azienda di Ivrea. '1965-1990. Gianni Berengo Gardin e la Olivetti' è dedicata dal polo museale e dall'Archivio Storico Olivetti, con la collaborazione del Museo Civico 'P. A. Garda' di Ivrea, alle opere di uno dei più importanti fotografi italiani.

Curato da Margherita Naim e Giangavino Pazzola, il progetto espositivo propone un’accurata selezione pressoché inedita di oltre 70 fotografie d’epoca in bianco e nero, pubblicazioni e altri documenti d’archivio ripensati secondo una scelta curatoriale che delinea due nuclei. Il primo formale, indaga il tema del valore del progetto d’architettura (industriale, residenziale, sociale); il secondo, più esplicitamente, traduce un sistema sociale di relazioni dentro e fuori la fabbrica.

'1965-1990. Gianni Berengo Gardin e la Olivetti' è inoltre un omaggio che i due istituti culturali dedicano all’autore in occasione dei suoi 90 anni.