News

Mostra

“Arte a 33 Giri” allo Spazio Musa

Lo Spazio Musa ospita l’originale mostra Arte a 33 giri dedicata al vinile d’autore con 150 cover d’artista e sculture, dipinti, disegni, grafiche e documenti.


Lo Spazio Musa ospita l’originale mostra Arte a 33 giri dedicata al vinile d’autore che, attraversando la storia della musica e dell'arte moderna e contemporanea, trasporta il pubblico nel mondo delle copertine dei vinili, che dagli anni quaranta a oggi, ha rivoluzionato la grafica contemporanea e il modo di promuovere la musica.

In mostra, oltre alle 150 cover d’artista, anche sculture, dipinti, disegni, grafiche, e documenti relativi a progetti creativi che hanno stimolato gli artisti nel realizzare veri e propri capolavori.

L’insieme delle cover costituisce un nucleo di opere e di artisti, tra i più importanti della storia del XX e XXI secolo, che raccontano l’aspetto figurativo e il lato creativo di un'ispirazione che giunge dal mondo della musica. Si parte con alcune opere di Toulouse-Lautrec antesignano degli artisti di illustrazioni musicali, per poi passare da Dalí a Saville, da Vasarely, ad Ai Wei Wei, Gilbert & George, Magritte, Schnabel. Degne di nota le collaborazioni tra artisti e interpreti come quella tra Lady Gaga e Jeff Koons o tra Rolling Stone e Andy Warhol o ancora tra Bruce Springsteen e Annie Leibovitz.

Le rigide e seriose cover che inizialmente ricoprivano i vinili da 78 giri, negli anni si modificano proponendo  copertine sempre più colorate e talvolta spiazzanti a livello grafico, un mutamento il cui inizio si attesta al momento in cui Andy Warhol realizza l'iconica copertina per i Velvet Undergound nel 1967. Da quell'anno in poi, la concezione delle copertine dei vinili si evolve dando inizio, inconsapevolmente, al filone delle Art Cover. Il vinile diventa un mezzo di divulgazione delle riflessioni di alcuni artisti, un efficace strumento di diffusione popolare grazie alla sua capacità di entrare nelle case e un moltiplicatore di espressioni musicali e di gusto estetico e comunicativo.

Realizzata da Spazio Musa, AICS Torino APS e da Diffusione Italia I ternational Group, ad accompagnare la mostra, vi sono i testi di Alessandra Mammì, Sergio Secondiano Sacchi e Red Ronnie che offrono una lettura del percorso in grado di far capire e apprezzare il mondo delle Cover d’Artista.