News

  • 'Coco + Marilyn' di Douglas Kirkland al Palazzo Gromo Losa di Biella - Leggi tutto
  • 'CinemAutismo' in streaming con l'Associazione Museo Nazionale del Cinema - Leggi tutto
  • 'Io sono stata come lei' incontro online con il Circolo dei lettori - Leggi tutto
  • La videoproduzione ‘Green 2021’ online dalla Reggia di Venaria - Leggi tutto
  • 'Il Museo Egizio a casa tua', visitare online il Museo Egizio - Leggi tutto
  • La 'Carrozza del Re' ai Musei Reali - Leggi tutto

Mostre

‘Coco + Marilyn’ di Douglas Kirkland al Palazzo Gromo Losa di Biella

Biella al centro del MI-TO. Le fotografie di Douglas Kirkland in un grande progetto espositivo dedicato alle due 'divine' del Novecento: Coco Chanel e Marilyn Monroe


Nella cornice di Palazzo Gromo Losa, un rieccheggiare di ricorrenze: il 50° anniversario della morte di Chanel e il 100° anniversario dell'iconico Chanel n°5, celebrate con una mostra dedicate alla mademoiselle più amata del mondo della moda e alla conturbante bellezza che, nel 1960, confessò al caporedattore di Marie-Claire di indossare null'altro che due gocce della fragranza francese per andare a letto – è leggendaria la frase «What do I wear in bed? Why, Chanel n°5 of course». 'Coco + Marilyn. Biella al centro del MI-TO', già presentata a Budapest e Helsinki, porta in Piemonte una raccolta di più di cento scatti firmati Douglas Kirkland, celebre fotografo di moda canadese.

Biella al centro del MI-TO, nel titolo della mostra, è la celebre frase con cui Michelangelo Pistoletto ha disegnato geograficamente ma anche idealmente e culturalmente la città di Biella e a cui ha donato il logo del Terzo Paradiso, riconfigurazione del segno matematico dell'infinito

Kirkland fotografò Marilyn Monroe e Coco Chanel all’inizio degli anni ’60, quando lavorava per la rivista Look Magazine. Le sue immagini senza tempo, scattate sessant’anni fa offrono al visitatore il duplice percorso: un viaggio nel culto delle star di Hollywood, con la conturbante bellezza di Marilyn, e un tuffo nella storia della moda, grazie all’eleganza intramontabile di Coco. Strizzando l'occhio ai primi tempi d’oro della fotografia, intesa come elemento centrale della moderna cultura del consumo e della comunicazione. La mostra sarà accompagnata da un ampio calendario di iniziative che animeranno la città di Biella, la ricerca storico-archivistica del progetto è condotta dal Centro Rete Biellese Archivi Tessili e Moda. Un progetto della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella.

   
Douglas Kirkland in breve

Douglas Kirkland (Toronto, 1934) ha iniziato la sua carriera come assistente del leggendario Irving Penn, è entrato a far parte dello staff di Look Magazine poco più che ventenne e di Life Magazine durante l'età d'oro del fotogiornalismo negli anni '60 e '70. In contemporanea, ha collaborato con altre importanti pubblicazioni internazionali, tra queste The London Sunday Times Magazine, The New York Times Magazine, Town & Country e molte altre. Dal 1960 a oggi, Douglas Kirkland ha ricevuto oltre 2.000 incarichi e ha fotografato più di 600 grandi celebrità, da Marilyn Monroe ad Angelina Jolie. tra i quali Tutti insieme appassionatamente (1964), 2001: Odissea nello Spazio (1968), Butch Cassidy (1969), La mia Africa (1985) Titanic (1997) Moulin Rouge! (2000), Australia (2007), Il Grande Gatsby (2011) e The 33 nel 2014.

Orari e prezzi in aggiornamento sul sito di Palazzo Gromo Losa.

Stanti le misure per fronteggiare l'emergenza Covid19 in continuo aggiornamento, consigliamo di verificare che gli eventi/mostre siano effettivamente confermati, anche rispetto a date e modalità di svolgimento.


Cosa ci comunica la moda? In quale direzione corre lo stile?

Leggi la rubrica di Silvia Caroline Schirinzi.