News

Mostra

“Fabio Viale. In Between” ai Musei Reali

Le monumentali statue tatuate dell'artista Fabio Viale, famoso in tutto il mondo per le sue finzioni in marmo, in una mostra in Piazzetta Reale e all’interno di Palazzo Reale. Un dialogo tra antico e contemporaneo



Le monumentali statue tatuate dell'artista Fabio Viale in una mostra ai Musei Reali di Torino.

Le sculture dell’artista piemontese, famoso in tutto il mondo per le sue finzioni in marmo, verranno allestite in Piazzetta Reale e all’interno di Palazzo Reale con il supporto di Galleria Poggiali.

Fabio Viale vive e lavora a Torino ed è uno dei più noti artisti italiani sulla scena internazionale contemporanea. Conosciuto per i virtuosismi tecnici nel modellare il marmo di Carrara, ha conquistato la notorietà grazie alla sua particolare abilità nel trasformare questa roccia calcarea.

Un dialogo tra antico e contemporaneo: a corpi possenti e delicate figure femminili, a capolavori di maestri come Canova e Michelangelo, espressioni iconografiche di classicismo e purezza marmorea, si aggiunge l'«aggressività» di tatuaggi provocatori e colorati.

Un'esposizione curata da Filippo Masino e Roberto Mastroianni all’interno di Palazzo Reale, opere che testimoniano la continua sperimentazione dell’artista. Opere monumentali immerse nella luce, in dialogo con le architetture e lo spazio urbano, che mettono in scena una porzione del nostro immaginario contemporaneo.

Il percorso «esplora il rapporto tra immortalità dell’arte classica e immaginario contemporaneo; tra arte ufficiale e tribalismo metropolitano; tra patrimonio culturale e gesto creativo; tra marmo levigato e pelle viva; tra saperi tradizionali e tecnologia a controllo numerico; tra autenticità e inganno. In Between».

Una mostra che approfondisce i nuovi linguaggi dell’arte contemporanea e la poetica raffinata ed eccentrica di Viale all'interno di un moderno atelier professionale di scultura.

Laocoonte, 2020 © Nicolo Campo

L’ingresso alla mostra è compreso nel biglietto dei Musei Reali.

Maggiori informazioni sul sito.

 

Leggi l'intervista a Enrica Pagella, direttrice dei Musei Reali di Torino. Clicca qui