News

Mostra

“World Press Photo Exhibition 2022” alla GAM

66ª edizione della più importante mostra di fotogiornalismo al mondo, con 134 scatti selezionati tra migliaia di fotografie e open format provenienti da 130 paesi del mondo.


Negli spazi della GAM - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea arriva la più importante mostra di fotogiornalismo al mondo, il World Press Photo Exhibition 2022.

Organizzato a Torino per il sesto anno consecutivo, la 66ª edizione di questa esposizione mostra le foto vincitrici del World Press Contest: 134 scatti selezionati tra 64.823 fotografie e open format realizzati da 4.066 fotografi provenienti da 130 paesi del mondo, lavori firmati per importanti testate internazionali come National Geographic, BBC, CNN, Times, Le Monde ed ElPais, che si contendono le diverse categorie del concorso internazionale.

La selezione, per la prima volta, ha visto la World Press Photo Foundation affidarsi a un nuovo criterio di valutazione nell'ottica di migliorare l'equilibrio geografico e il livello di rappresentanza internazionale, ampliando lo sguardo su tutti i continenti. Il lavoro di selezione, avviatosi il 17 gennaio 2022 e conclusosi il 2 marzo, è stato inizialmente assegnato a giurie regionali composte da professionisti della zona, per poi essere affidato a una giuria internazionale che ha selezionato 24 vincitori regionali e, tra questi, i quattro vincitori mondiali. In questo modo, sono stati considerati i fotografi di tutte le aree del mondo e la mostra si è potuta arricchire di nuove storie, meno conosciute ma altrettanto importanti.

Dopo il successo delle due precedenti edizioni a Palazzo Madama, la GAM diventa luogo ideale per ospitare la mostra  per le sue diverse caratteristiche in modo da attrarre anche un pubblico nuovo, attento soprattutto ai temi della memoria e della natura.

Il Direttore di Cime - partner della World Press Photo Foundation di Amsterdam e della Fondazione Torino Musei - Vito Cramarossa: «A Torino siamo giunti alla sesta edizione [...] raggiungendo importanti risultati e grande considerazione da parte dei torinesi [...]. Ringraziamo come sempre la Città [...] e, in particolare, la Fondazione Torino Musei che quest’anno ci ospita alla GAM ossia in una delle gallerie d’arte moderna e contemporanea più prestigiose d’Italia. La speranza è che la mostra possa appassionare nuovamente Torino e stimolare, come sempre, i visitatori permettendo loro di conoscere tante storie confrontandosi con quello che accade nel mondo».

I quattro vincitori mondiali di quest'anno sono:

  • la fotografa canadese Amber Bracken per il New York Times, che conquista il World Press Photo of the year con lo scatto realizzato nella Scuola Residenziale di Kamloops;
  • il fotografo australiano Matthew Abbott per National Geographic/PanosPictures, che ottiene il premio World Press Photo Story of the Year con il lavoro Salvare le foreste con il fuoco;
  • il fotografo brasiliano Lalo de Almeida per Folha de São Paulo/PanosPictures, che vince il World Press Photo long-termproject award con il lavoro Distopia amazzonica;
  • la fotografa ecuadoriana Isadora Romero, che ha vinto la sezione video World Press Photo open format award con Il sangue è un seme.

La mostra espone, inoltre e in via eccezionale, le menzioni d'onore del World Photo Contest 2022.

Per maggiori informazioni: sito.