News

Cultura

“稍息 Riposo! Cina 1981-84” al MAO

Il MAO - Museo d’Arte Orientale ospita la mostra fotografica 稍息 Riposo! Cina 1981-84. Fotografie di Andrea Cavazzuti, con oltre 70 immagini in bianco e nero, scattate in Cina fra l’81 e l’84


Il MAO - Museo d’Arte Orientale ospita la mostra fotografica 稍息 Riposo! Cina 1981-84 Fotografie di Andrea Cavazzuti, con oltre 70 immagini in bianco e nero, scattate in Cina fra l’81 e l’84, che dialogano con alcune opere delle collezioni museali così da leggere meglio l’opera di Cavazzuti e comprendere una Cina quasi scomparsa.

Andrea Cavazzuti vive e lavora da più di 30 anni in Cina. Il titolo dell’esposizione è un riferimento al momento di passaggio tra un periodo drammatico e l’avvio della rincorsa alla modernità attuale: attraverso le fotografie è possibile visualizzare la Cina di quegli anni, un paese ancora povero ma affacciato su un futuro di speranza, animato da un entusiasmo tale da rendere quel periodo storico uno dei più interessanti.

Con uno sguardo nitido e poetico, e un’ingente dose di senso dell’umorismo, le sue immagini hanno seguito e immortalato la Cina e i suoi cittadini fino a oggi, diventando testimonianza preziosa oltre che opera affascinante.

L’occhio di Cavazzutti coglie bellezza, comicità, fascino e stranezze con la freschezza del primo incontro. Le opere esposte, influenzate dalla forza della fotografia italiana di quegli anni, dimostrano di trovare anche una strada del tutto personale.

La mostra è completata dalla proiezione di tre film:

  • Nati a Pechino di Olivo Barbieri, Andrea Cavazzuti e Daria Menozzi, 1995, italiano
  • Bambini (Fictional Kids), di Andrea Cavazzuti, 2000
  • The Warehouse, titolo originale 臆想仓库, di Andrea Cavazzuti, 2018, cinese sottotitolato in italiano.

Il progetto espositivo - promosso dall’Istituto Confucio dell’Università di Torino, a cura di Davide Quadrio e Stefania Stafutti - inaugura una nuova fase di collaborazione fra il Museo e l’Università di Torino, che coinvolge, in particolare, le discipline di studio sull’Asia, con un ampio ventaglio di proposte culturali e formative.

Inoltre, sabato 1 ottobre ore 16, è previsto Il primo incontro con la Cina, un dialogo tra il fotografo autore della mostra e Olivo Barbieri, con Stefania Stafutti a moderare.

Per maggiori informazioni: qui.