News

Mostra

“Frida Kahlo. Through the lens of Nickolas Muray” alla Palazzina di Caccia di Stupinigi

Per la prima volta in Europa, un'esposizione della collezione completa delle foto di Nickolas Muray capaci di restituire al pubblico immagini inedite della donna oltre l'artista, una Frida più intima e ancora sconosciuta.

Per la prima volta in Europa, arriva la mostra Frida Kahlo. Through the lens of Nickolas Muray esposta alla Palazzina di Caccia di Stupinigi.

Sessanta fotografie che raccontano il percorso professionale e personale di Frida Kahlo secondo la cronologia delle foto di Nickolas Muray, partendo dagli scatti del 1937 a Tizapan in Messico fino a quelli del 1948 a Pedregal e Coyoacan. Un viaggio emozionale nella vita dell’artista per conoscere la donna, viverla e comprenderne l'essenza, la forza, il coraggio, il talento e l'amore.

Nickolas Muray è un fotografo di moda e commerciale. Il suo incontro con Frida avviene nel maggio del 1931 durante una vacanza in Messico. Da quel momento, tra i due si instaura una storia d'amore e amicizia che dura fino alla morte di lei. Gli scatti che Muray realizza nel corso di questa relazione ritraggono momenti segreti della vita dell'artista, offrendo una prospettiva unica di amico, amante e confidente, uno sguardo che coglie e trasmette una Frida più intima e ancora sconosciuta.

Rispetto all’edizione precedente, oltre alle fotografie, la mostra presenta ulteriori contenuti: diversi contributi multimediali come la suggestiva sezione introduttiva che simula rumori e colori dell’incidente che ha segnato la vita dell’artista; arredi e riproduzioni di ambienti, come la camera da letto col famoso letto d’arte e di sofferenza e lo studio in cui Frida creava; abiti colorati e gioielli di ispirazione etnica e tribale; corrispondenze epistolari con l’amato Nickolas Muray dall'alto valore emotivo.

La mostra è promossa da Next Exhibition e ONO arte, organizzata dall’archivio Nickolas Muray attraverso Guest Curator Traveling Exhibitions, LLC, con il patrocinio dell’Ambasciata del Messico in Italia, del Consolato Onorario del Messico a Torino e di Torino Città Metropolitana.

Da non perdere questo inedito sguardo intimo sull'artista messicana più famosa al mondo.

Per maggiori informazioni e biglietti: sito.