News

  • Dario Gallina: le parole chiave? Progetti, accelerazione e positività - Leggi tutto
  • Cristiano Fiorio: un futuro straordinario è possibile - Leggi tutto
  • Riccardo D'Elicio: lo sport come fattore di rinascita per Torino - Leggi tutto
  • Benedetto Camerana: progettare per rigenerare il nostro patrimonio - Leggi tutto
  • Luca Ballarini: Torino è la città bella - Leggi tutto
  • Chiara Appendino: sei pilastri per il futuro - Leggi tutto

Cultura

Helmut Newton alla GAM

La retrospettiva 'Works' per raccontare cinque decenni di storia della moda e della fotografia secondo l'obiettivo di Helmut Newton



Un progetto espositivo italo-tedesco promosso dalla Fondazione Torino Musei in collaborazione con la Helmut Foundation di Berlino e nato per celebrare la lunga carriera del fotografo di moda.

'Helmut Newton. Works' è una retrospettiva di 68 scatti nata per raccontare una fotografia che secondo le parole curatore nonché direttore della fondazione teutonica Matthias Harder «abbraccia più di cinque decenni, sfugge a qualsiasi classificazione e trascende i generi, apportando eleganza, stile e voyeurismo nella fotografia di moda, esprimendo bellezza e glamour e realizzando un corpus fotografico che continua a essere inimitabile e ineguagliabile».

Un percorso suddiviso in quattro sezioni che spazia dalle numerose copertine per Vogue degli anni Settanta fino al nuovo millennio con il ritratto di Leni Riefenstahl, proponendo al contempo alcune delle immagini più potenti e innovative dell'epoca tra cui i ritratti di Andy Warhol, Gianni Agnelli, Paloma Picasso, Catherine Deneuve, Anita Ekberg, Claudia Schiffer e Gianfranco Ferré. Presenti anche le celebri campagne realizzate per Mario Valentino e Thierry Mugler.

L'evento si svolge nel pieno rispetto delle norme imposte dall'emergenza sanitaria.