News

Cultura

“Il lusso nel bagagliaio” al MAUTO

Un'installazione originale dal titolo Il lusso nel bagagliaio, con la vettura al centro, alcune opere rappresentative del lavoro della Crespi e alcune fotografie utili a contestualizzare la storia e presentare il personaggio.

In occasione del centenario della nascita di Gabriella Crespi, l’Archivio Crespi ha donato al Museo Nazionale dell’Automobile di Torino la sua station wagon Ford. La designer internazionale, dei divi e dell'aristocrazia, ha disegnato - dall'inizio degli anni ‘60 alla fine degli anni ’80 - duemila oggetti d'arredamento tra arte, artigianato e stile contemporaneo. I suoi progetti, modelli, campioni e prototipi da mostrare sono sempre stati caricati proprio sulla suddetta vettura. Per questo motivo, il MAUTO ha ideato un'installazione originale dal titolo Il lusso nel bagagliaio: con la vettura al centro, sono state selezionate alcune opere rappresentative del lavoro della Crespi ed esposte alcune fotografie utili a contestualizzare la storia, presentare il personaggio e il suo mondo. I suoi tavoli-macchina, le sedute, le lampade, gli oggetti decorativi naturalistici e astratti raggiungono ancora oggi quotazioni d’asta elevatissime, in Italia e ancor più all’estero.

Il progetto è stato ideato da Giosuè Boetto Cohen, giornalista e curatore di mostre internazionali, con il supporto di Elisabetta Crespi, figlia e collaboratrice dell’artista.

Per maggiori informazioni: sito.