News

Cultura

“Strike” alla Pinacoteca Agnelli

Alla Pinacoteca Agnelli arriva l’inedita mostra personale Strike dedicata a Lee Lozano, artista pioniera e figura chiave della scena newyorkese degli anni Sessanta e primi anni Settanta

Alla Pinacoteca Agnelli arriva l’inedita mostra personale Strike dedicata a Lee Lozano, artista pioniera e figura chiave della scena newyorkese degli anni Sessanta e primi anni Settanta.

A cura di Sarah Cosulich e Lucrezia Calabrò Visconti, la mostra è la prima rassegna monografica di Lee Lozano in Italia, inserendosi nella rinnovata missione contemporanea dell’istituzione di portare alla luce prospettive artistiche inedite in relazione all’eredità storica e simbolica della sede espositiva e del suo passato industriale.

Il percorso espositivo riunisce un'ampia selezione delle opere dell’artista, attraversando la sua carriera dal 1960 al 1972, distinguendosi per un lavoro poliedrico che comprende la pittura da un lato, e una pratica profondamente concettuale dall’altro, e attraversando i diversi periodi del suo lavoro, a partire da disegni e dipinti figurativi di stampo espressionista, passando alla serie dei Tools (attrezzi), oli su tela di grandi dimensioni, e seguendo la loro evoluzione formale verso un’astrazione minimalista. Il progetto espositivo raccoglie anche una selezione di Language Pieces, lavori che segnano il passaggio dell’artista a una fase esclusivamente concettuale conclusasi nel 1972 con Dropout Piece, corrispondente al suo abbandono definitivo della scena artistica.