News

Cultura

“In cammino” a Palazzo Madama

A Palazzo Madama la mostra "In cammino. La porta di Torino: itinerari sindonici sulla Via Francigena", un'opportunità per narrare il territorio piemontese

Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica e la Fondazione Carlo Acutis presentano, nel contesto del progetto di turismo accessibile Via Francigena for all, la mostra In cammino. La porta di Torino: itinerari sindonici sulla Via Francigena, un'opportunità per narrare il territorio piemontese mettendone in risalto le centralità storiche e contemporanee, accompagnando alla riflessione sul tema del pellegrino e del viaggio nella regione dei Santi di Carità e proponendo una serie di incontri con l'anima della regione tramite un approfondimento visivo dedicato ai suoi temi fondanti.

La mostra è strutturata in quattro sezioni, ognuna connessa a un tema specifico:

  • nella prima sono presentate sedici illustrazioni originali – ispirate ai concetti del pellegrinaggio, della spiritualità, della Sindone, dei cammini, dei Santi di Carità, degli aspetti morfologici essenziali del Piemonte e del rapporto tra uomo, natura e cibo – realizzate da giovani artisti italiani ormai riconosciuti a livello mondiale;
  • nella seconda sezione è presente una serie di materiali video appositamente realizzati a illustrare la Via Francigena e gli itinerari sindonici, permettendo ai visitatori di immergersi nei paesaggi dei luoghi attraversati;
  • nella terza sezione, una grande mappa interattiva evidenzia i cammini del progetto Via Francigena for all e i cammini sindonici illustrati nel libro di Sisto Giriodi Le altre Sindoni, ed è affiancata da fotografie delle decine di sindoni affrescate sulle pareti esterne di edifici collocati lungo i cammini del Piemonte;
  • nella quarta sezione, è esposta un’installazione ideata dall'artista torinese Carlo Gloria sul tema del cammino.

Il progetto espositivo nella Corte Medievale di Palazzo Madama offre al pubblico un'esperienza coinvolgente e interattiva, permettendo di scoprire la bellezza e la ricchezza dei luoghi attraversati dalla Via Francigena, con particolare attenzione ai cammini sindonici del Piemonte.