News

Mostra

“Women of Wonder. Donne superpotenti” al MUFANT

Un viaggio tra le supereroine dei fumetti, del cinema e delle serie tv. Esposte prime edizioni di fumetti, tavole originali, toys vintage, action figures, pezzi da collezione e, addirittura, una riproduzione in scala 1:1.



In occasione della seconda edizione del Loving the Alien 2021, festival organizzato dal Mufant - Museo del fantastico e della fantascienza di Torino, nello spazio pubblico adiacente alla struttura, sono state inaugurate due mostre temporanee.

Un evento dedicato agli alieni, non solamente come fantascientificamente li conosciamo, bensì indagati da un punto di vista simbolico, che coinvolge forme di alterità che richiedono attenzione. Scopo del festival è quello di valorizzare il fantastico, un genere narrativo dalle forti capacità espressive e in grado di veicolare tematiche importanti e di interesse collettivo, come la cultura della parità di genere o la questione ambientale, intensificatasi successivamente alla pandemia e trattata durante questa edizione in chiave fantascientifica.

La prima mostra temporanea allestita all'interno del museo è Women of Wonder. Donne superpotenti, un viaggio tra le supereroine dei fumetti, del cinema e delle serie tv.

Esposte prime edizioni di fumetti, tavole originali, toys vintage, action figures, pezzi da collezione e, addirittura, una riproduzione in scala 1:1.

Il percorso si apre con una sezione interamente dedicata alla prima supereroina dell'universo DC Comics, Wonder Woman, che divenuta icona contemporanea del femminismo, costituisce l’occasione per fare il punto sulla rappresentazione delle donne nei media e nella pop culture.

Si procede poi attraverso un confronto/scontro fra le protagoniste femminili delle due principali case di produzione di fumetti americane, DC Comics e Marvel Comics.

Spazio anche alle cosiddette “cattive” come Harley Quinn, Goblin Queen o all’ambigua X23, la versione femminile di Wolverine degli X-Men.

Una parte fondamentale del percorso espositivo è costituita dalla Sezione Italia, una “mostra nella mostra” – curata dal fumettista e sceneggiatore Andrea Cavaletto - che espone una personale di 15 tavole originali disegnate da David Messina, fumettista che è stato il disegnatore italiano ufficiale di Wonder Woman e Catwoman per la DC Comics statunitense e una collettiva di 10 tavole ispirate alla “supereroina” realizzate ad hoc dai fumettisti e dalle fumettiste Daniele Statella, Attila Schwanz, Cristiano Sartor, Barbara Astegiano, Cristiano Spadavecchia, Toni Viceconti, Claudio Montalbano, Massimiliano Bertolotti, Federica Di Meo, Elena Chiappini.

Insomma, una mostra molto articolata e imperdibile, soprattutto per gli amanti dei supereroi e delle supereroine (e chi è che non li adora?).

Biglietti: Intero 8 € / Ridotto: 7 € / 5 € (dai 4 ai 10 anni)

Maggiori informazioni sul sito.