News

Cultura

Palazzo Madama e il Rinascimento di Mantegna

“Andrea Mantegna. Rivivere l'antico, costruire il moderno”. I valori morali ed estetici degli umanisti rinascimentali fanno tappa a Palazzo Madama.


La mostra è dedicata al pittore del Rinascimento che ha saputo coniugare nelle proprie opere antichità classica, ardite sperimentazioni prospettiche e uno straordinario realismo nella resa della figura umana. Nel Piano Nobile dell'edificio, un corpus di oltre cento opere, suddivise in sei sezioni, presenta il percorso professionale di Mantegna, dagli esordi giovanili al riconosciuto ruolo di artista alla corte dei Gonzaga. Viene così proposta ai visitatori un'ampia lettura dell'originalissimo linguaggio formativo del creativo, basato sulla profonda e diretta conoscenza delle opere padovane di Donatello, sulla familiarità con i lavori di Jacopo Bellini, sull'influenza delle novità fiorentine e fiamminghe nonché sullo studio della scultura antica. L'esposizione propone inoltre diversi capolavori dei maggiori esponenti del Rinascimento dell'Italia settentrionale che furono in rapporto con Mantegna: tra loro Donatello, Antonello da Messina, Pisanello, Paolo Uccello, Giovanni Bellini, Cosmè Tura, Ercole de' Roberti, Pier Jacopo Alari Bonacolsi detto l'Antico e il Correggio.