News

  • Giorgina Siviero: come può ripartire il commercio torinese - Leggi tutto
  • Carlo Emanuele Bona: Torino ancora al centro della filiera dell'editoria - Leggi tutto
  • Alberto Sinigaglia: i canali di informazione, basilari per la rinascita - Leggi tutto
  • Christian Greco: la cultura per contribuire alla rinascita - Leggi tutto
  • Alessandro Bollo: le priorità su cui lavorare per il futuro - Leggi tutto
  • Sebastian Schwarz: vorrei un Regio senza barriere - Leggi tutto

Teatro

La sorpresa al Teatro Gioiello

Una nuova commedia mai rappresentata in Italia tra bugie e un colpo di scena inaspettato



Che cosa succede quando in una coppia sull'orlo del divorzio fa irruzione un pensionato arrabbiato col mondo che vuole farla finita? Il trio Mesturino (Miriam) -  Marrapodi (Alessandro) - Caprile (Giorgio) porta in scena 'La sorpresa' di Pierre Sauvil in un adattamento mai presentato in Italia.

La pièce ci immerge nelle vicissitudini di una coppia sull’orlo del divorzio. Philippe accumula ricchezze ma Catherine, che si sente trascurata, vuole divorziare. Philippe, all’idea di dover rinunciare alla metà della sua fortuna, cerca in tutti i modi di evitare il divorzio. Mentre la coppia è nel pieno di una crisi di nervi compare Morin, un pensionato che decide di tentare il suicidio davanti alla loro porta di casa per protestare contro l’indifferenza della società nei confronti delle persone disagiate. Questa visita improvvisa porta con sé delle sorprese. Potrebbe risolvere gli oscuri progetti di Philippe, pronto a tutto per non vedere dilapidata la sua fortuna.

Una macchina di risate che alterna colpi bassi, manzogne e tanto sarcasmo.