News

  • 'Filippo Juvarra regista di corti e capitali' alla Biblioteca Nazionale Universitaria - Leggi tutto
  • 'Mascarilla 19 – Codes of Domestic Violence' dal Castello di Rivoli in streaming - Leggi tutto
  • 'Mozart a Torino' concerto online al Teatro Carignano - Leggi tutto
  • 'Glocal Film Festival 2021' di Piemonte Movie è digitale - Leggi tutto
  • Il 'San Giovanni Battista' di Caravaggio ai Musei Reali - Leggi tutto
  • 'Nel nome del Dio web' in streaming dalla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani - Leggi tutto

Cultura

‘Backstage. Incontri con i conservatori’ del Museo Nazionale del Cinema

Il polo culturale riapre le porte al pubblico con un ciclo di approfondimenti gratuiti



Stanti le misure per fronteggiare l'emergenza Covid19 in continuo aggiornamento, consigliamo di verificare che gli eventi/mostre siano effettivamente confermati, anche rispetto a date e modalità di svolgimento

Il Museo del Cinema riapre i battenti e oltre a prorogare fino ad aprile la mostra Cinemaddosso. I costumi di Annamode da Cinecittà ad Hollywood, dedicata alle sorelle Allegri e alla sartoria che ha portato l'artigianalità made in Italy sugli schermi di tutto il mondo, propone un ciclo di approfondimenti gratuiti della durata di 20 minuti ciascuno con i curatori di alcune sezioni museali.

 

Il programma

 

La fotografia storica, nascita di una collezione

Mercoledì – ore 15:00; 15:30; 16:00; 16.30

Incontro con Roberta Basano, responsabile Fototeca

La raccolta fotografica del Museo conta oggi oltre un milione di immagini: una collezione preziosa che racconta non solo il cinema ma anche la storia della fotografia. Raro caso esistente al mondo di Museo del Cinema e della Fotografia, il patrimonio raccolto ripercorre le origini e gli sviluppi della fotografia. Perché nasce la collezione fotografica? Come conservarla e valorizzarla? Quali sono i tesori conservati nei depositi? A queste domande e ad altre curiosità, risponderà Roberta Basano.

 

Il cinema di carta

Giovedì – ore 15:00; 15:30; 16:00; 16:30

Incontro con Nicoletta Pacini, responsabile Manifesti e memorabilia

Che cosa c’è dietro una collezione di più di 535.000 manifesti e materiali pubblicitari? Uno sguardo dentro un mondo di fogli di carta colorati che, nati per essere affissi sui muri o nei cinema per poche settimane, trovano invece un posto definitivo nel mercato del collezionismo, nelle aste, nei libri, nei musei. Una conversazione con Nicoletta Pacini che vi racconterà come si conservano, si espongono, si acquisiscono i manifesti cinematografici: un piccolo viaggio in un grande mondo colorato, imprescindibile testimonianza della storia del cinema.

 

Conservare ed esporre l’Archeologia del Cinema

Venerdì – ore 15:00; 15:30; 16:00; 16:30

Incontro con Raffaella Isoardi, Responsabile Apparecchi e collezioni di precinema

Conservare, valorizzare ed esporre sono le parole chiave di ogni museo: una passeggiata al piano dell'Archeologia del Cinema per conoscere la genesi di un allestimento, i presupposti per esporre un'opera e per preservarla. Una conversazione con Raffaella Isoardi per scoprire le sfide da affrontare nella conservazione di un patrimonio molto eterogeneo (più di 500 diverse tipologie di oggetti di epoche diverse) e le curiosità su opere non esposte.

Gli incontri 'Backstage' sono gratuiti, prenotazione obbligatoria. Biglietti per visitare le collezioni acquistabili online sul sito. Ingresso: 9 €, gratuito under 26; Ascensore panoramico 6 €; Museo Nazionale del Cinema + Ascensore 12 €.