News

  • David Lembo: dobbiamo erotizzare nuovamente il futuro - Leggi tutto
  • Gianni Belletti: una maggiore integrazione tra sanità pubblica e privata - Leggi tutto
  • Francesco Caputo Nassetti: investire in sapere è sapere investire - Leggi tutto
  • Stefano Geuna: un ruolo centrale dell'Università nella Torino del futuro - Leggi tutto
  • Gianluigi De Marchi: le mie proposte per il settore finanziario - Leggi tutto
  • Walter Rolfo: bisogna reagire e cogliere il cambiamento - Leggi tutto

Ristoguida - Mangiare bene

Brasserie Bruges

Io le moules frites le mangiavo al mercato dei fiori di Nizza, nella Città Vecchia. Ma anche in Normandia.

In realtà, però, la loro patria e la capitale delle Fiandre: Bruges. Giunta a Torino quest'anno, questa brasserie risulta un'interessante scommessa che stuzzica curiosità e palato. Ma oltre alle terrine di cozze, occhio al fuori-pista, rappresentato dal pastrami e, ovviamente, da sua maestà la birra belga, che non ha bisogno di ulteriori presentazioni.

I used to eat ‘moules frites’ at the Marche Aux Fleurs Cours Saleya, Nice’s flower market in the old city. But also in Normandy. And yet, their homeland is the capital of Flanders: Bruges. Arriving in Turin this year, this brasserie turns out to be an interesting bet to stir our curiosity and our palates. Not only clam terrines, keep an eye on the unusual pastrami and, of course, her majesty the Belgian beer, which does not need further introductions.


Appuntamenti di Gusto

Un escursus sulle manifestazioni più autorevoli di Torino