News

Gran Canaria

Praticare surf

Estate 2022

TEMPERATURA PRIMAVERILE 12 MESI L’ANNO, UN TERRITORIO RICCO E VARIEGATO IN CUI SI POSSONO ATTRAVERSARE, IN UN SOLO GIORNO, COSTE SELVAGGE, VALLI, FORESTE E CIME MONTUOSE. NON C’È DA STUPIRSI SE GRAN CANARIA È SOPRANNOMINATA “CONTINENTE IN MINIATURA”

El Confital

El Confital

Da quando il clima torrido dell’estate è entrato in scena, quello che più sogniamo è una destinazione dove l’aria sia sì calda ma non afosa, con una leggera brezza e temperature che non superino i 25 gradi. A Gran Canaria è possibile. La rinomata temperatura mite 12 mesi l’anno dell’isola, con una media di 24 gradi Celsius, è resa possibile da una combinazione data dalla presenza degli alisei e delle correnti marine, e dalla sua particolare orografia; caratteristiche che donano singolarità eccezionali a questa isola, specie se teniamo conto della sua latitudine a pochi chilometri dal deserto del Sahara. Situato nella zona atlantica della Macaronesia, a circa 210 chilometri dal punto più vicino della costa africana e a 1250 chilometri da Cadice – il porto continentale europeo più vicino – questo luogo incantevole di origine vulcanica vanta tra le sue caratteristiche più emblematiche la rotondità e la diversità paesaggistica, che la rendono adatta a diversi tipi di offerta turistica.

Sotto l’influenza degli alisei

Sotto l’influenza della cosiddetta “corrente marina delle Canarie”, da uno dei rami della Corrente del Golfo, l’arcipelago gode di un clima più mite di quello che, per ubicazione geografica, dovrebbe avere. Questo, unito all’effetto degli alisei, contribuisce a creare, in un territorio relativamente piccolo, coste calme a sud (sottovento), coste ventose, più incalzanti a nord, e aree estremamente ventose come la WAZ (Wind Acceleration Zone). Gran Canaria è quindi un luogo ideale per praticare qualsiasi sport legato al mare. Proprio a causa degli alisei, quando si naviga lungo la costa di Gran Canaria, bisogna tener conto di una delle sue principali caratteristiche: la forma quasi circolare dell’isola e la sua orografia montuosa centrale, dove il punto più alto raggiunge 1950 metri sul livello del mare (Picco di Las Nieves). La sua peculiare orografia crea un effetto di accelerazione (WAZ) tra 10 e 20 nodi nei suoi punti estremi orientali e occidentali che, sommati alla circolazione generale dell’aliseo da 15 a 20 nodi, producono raffiche fino a 30 nodi creando un’opportunità entusiasmante e divertente per godersi la navigazione. Questo fenomeno deve essere preso in considerazione quando si solca il mare lungo le coste di Gran Canaria, specialmente quando ci si avvicina all’area di Punta de Arinaga (lato est dell’isola) e Punta del Descojonado (lato ovest) dove i venti sono un po’ più forti.

El Frontón

El Frontón

Sulle onde

Gran Canaria ha zone d’onda che hanno permesso all’isola di consolidarsi come destinazione perfetta per il windsurf, il kitesurf, il surf e il bodyboard. Lungo la costa è possibile trovare fino a 23 spot in cui praticare surf e bodyboard pressoché in solitudine, a volte in spazi quasi vergini. E per chi non si è mai cimentato, l’isola offre anche la possibilità di iniziarsi a questo sport, vantando in questo settore scuole di grande prestigio che permetteranno di imparare con le massime garanzie. Tra queste, spicca sicuramente la Scuola di Surf e Windsurf Bjørn Dunkerbeck, anche chiamata BD Scuola di Surf, che ha come sede principale Playa del Inglés, all’Atlantic Beach Club, nella zona sud. Che si tratti di surf, windsurf, stand up paddle, body-boarding o qualsiasi altra cosa che abbia a che fare con una tavola in acqua, l’importante è imparare dai migliori. Eccoci qui, appunto. Il pluricampione del mondo di windsurfing, Bjørn Dunkerbeck supervisiona il tutto personalmente, per far sì che solo i tutor migliori diventino parte del team di istruttori di questa scuola, anche perché qui si possono trovare spot di prestigio internazionale per fare windsurf, pratica per la quale l’isola, seconda solo alle Hawaii, è considerata location ideale, con oltre 21 spot e le spiagge di Pozo Izquierdo e di Vargas, sedi delle due prove del Campionato del Mondo PWA in cui competono i migliori windsurfisti del mondo.

Dove fare Surf

El Confital

El Confital

Senza vela e sempre sulla tavola? Gli spot principali delle onde di Gran Canaria, determinate dalla qualità dei point break delle onde dell’Atlantico, sono i seguenti:

Zona Nord: è lo spot più importante. Copre la rotta costiera a partire dal Confital (Las Palmas de Gran Canaria), con l’onda di Las Monjas a Gáldar e la famosa onda El Frontón, dove si tiene annualmente un campionato mondiale di bodyboarding. Si distingue per essere una costa rocciosa, con la più alta frequenza di onde e i point break più potenti. In condizioni ottimali si possono trovare onde fino a 5 metri.

Zona Est: ideale per il surf quando le correnti marine arrivano da est e il vento si placa. Quando si presentano queste condizioni, gli spot migliori si trovano nei dintorni di Pozo Izquierdo, sia in Mosca Point che a destra di Muellito.

Zona Sud e Ovest: da evidenziare il punto che separa Playa del Inglés da Maspalomas e la zona del faro di Maspalomas. Si possono anche trovare buone onde ad Arguineguín. Sulla spiaggia di Las Canteras, la più amata dagli abitanti di Las Palmas e in alcuni tratti la preferita dei surfisti locali per le sue onde sulla barra, la barriera corallina e rocciosa che la protegge, ci sono giorni in cui il mare riposa. Giorni in cui la marea si calma, i pesci si nascondono sul fondo e i surfisti non possono dedicarsi alla loro passione. A volte succede. Ma cosa fanno i surfisti della capitale nei giorni in cui il mare fa un pisolino? La risposta è stand up paddle. Uno sport per i giorni di mare calmo. Perché alla fine, non importa se è alta o bassa marea, febbraio o agosto. Sulla spiaggia di Las Canteras ci sono infinite possibilità per lo sport e il divertimento! Tra queste proprio il SUP, modalità che combina il surf (i praticanti si muovono sull’acqua come se pattinassero) e il canottaggio (usano un lungo remo per muoversi). Un modo diverso di camminare sul mare, un’invenzione insolita che è diventata popolare sull’isola negli ultimi anni.

Playa del Inglés

Playa del Inglés

Dove dormire

Il Gloria Palace San Agustín Thalasso & Hotel, situato a San Agustín, sul mare, ha riaperto le sue porte, dopo una ristrutturazione completa nel 2021. Il suo centro di talassoterapia, il Thalasso Gloria – San Agustín, con programmi pensati appositamente per gli sportivi, è uno spazio di più di 6mila metri quadrati dedicati alla salute e al benessere. Una vera oasi di comfort.

 

Per saperne di più:

www.grancanaria.com
www.grancanariablue.com

 

(Foto di TURISMO GRAN CANARIA)