News

Gran Canaria

Un poema che viene dal mare

di Silvia Donatiello

PERCHÉ APRIRE UN ACQUARIO A GRAN CANARIA, QUANDO IL PIÙ GRANDE ACQUARIO L’ISOLA LO OFFRE GIÀ NATURALMENTE, SIA AI SUOI ABITANTI CHE AI TURISTI CHE LA VISITANO, GRAZIE AI SUOI MERAVIGLIOSI FONDALI?

Eppure, un perché c’è. Al di là del fatto che non tutti fanno immersioni, l’acquario al giorno d’oggi è uno spazio ricreativo e culturale, una soluzione per avvicinare il visitatore al mondo marino e alla sua ecosostenibilità. L’isola è una destinazione turistica che ha accettato la sfida di fornire, attraverso nuovi progetti e investimenti, un’offerta sul territorio che garantisca un’innovazione costante: con l’apertura, nel 2017, dell’Acquario Poema del Mar a Las Palmas de Gran Canaria, si riconferma questa volontà di sposare il turismo con la sostenibilità. Con il suo nome e con le sue linee architettoniche, l’acquario rende omaggio all’artista canario Néstor de la Torre, pittore che ha partecipato estensivamente alle tendenze simboliste e moderniste europee del primo Novecento.

Questo spazio ricreativo è caratterizzato da 8500 metri quadrati di superficie e da tre distinte aree che ospitano fino a 350 specie animali.  Poema del Mar invita i visitatori a scoprire le diverse zone: ecosistemi marini di superficie, ecosistemi marini profondi e specie di acqua dolce. Il tour inizia con un’incursione nella Jungla, dove sono riprodotti diversi paesaggi, in omaggio ai cinque continenti; prosegue con l’Arrecife (the Reef), che invita il pubblico a passeggiare attorno a un enorme cilindro che esibisce una grande varietà di coralli e pesci; infine, il percorso termina nel Deep Sea, alla scoperta delle profondità degli oceani. ‘Tuffarsi’ nel Deep Sea, accompagnati da musica classica in sottofondo, è un viaggio meraviglioso in un’altra dimensione, dove ovviamente gli ospiti siamo noi umani. Con la finestra espositiva curva più grande del mondo, larga 36 metri, alta 7,35, spessa 39 centimetri e con una profondità totale di 8,5 metri, contenente 5,5 milioni di litri d’acqua. Deep Sea consente di osservare, in un ambiente senza eguali, le meraviglie delle profondità degli oceani e i circa 3mila esemplari di 40 specie diverse che nuotano nelle sue acque blu scuro. Il tempo sembra fermarsi, e non c’è da stupirsi se, quando si emerge da lì, è un po’ come risvegliarsi da un sogno. Molte delle specie che ospita Poema del Mar sono elencate nella Lista Rossa delle specie minacciate dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) e sono soggette a un certo  grado di vulnerabilità o minaccia nell’ambiente naturale.

Vari pericoli, spesso causati dall’azione umana, come la pesca eccessiva e l’inquinamento, mettono a rischio la loro esistenza: il ruolo di questi tipi di centri di conservazione è quindi particolarmente rilevante, quando si tratta di sensibilizzare sul loro status e contribuire alla loro protezione e sopravvivenza. Il lavoro educativo come pietra angolare Fin dalla sua nascita, e in linea con la filosofia della Compagnia Loro Parque a cui appartiene, Poema del Mar ha realizzato attività educative per mostrare alle scuole, così come a famiglie e a diversi gruppi sociali, l’importantelavoro svolto dai diversi centri di ricerca presenti in tutto l’arcipelago, compreso l’acquario, attraverso la Fondazione Loro Parque.

Così, Poema del Mar cerca di diventare un punto di riferimento nell’informazione sulla vita marina nelle Isole Canarie, sul rispetto per l’ambiente e sulla sostenibilità del nostro sistema.A oggi, l’acquario continua nel suo impegno per la conservazione della biodiversità marina con la riproduzione dello squalo palombo (Mustelus mustelus), una specie classificata come vulnerabile secondo la Lista Rossa delle specie minacciate. Bimba, come la chiamano affettuosamente all’acquario, è solo un cucciolo, ma la sua nascita rappresenta il grande lavoro che la squadra di specialisti e biologi svolge ogni giorno per la conservazione delle specie minacciate.

Misura appena 52 centimetri e pesa oltre 600 grammi, ma da grande sarà in grado di misurare fino a un metro e mezzo di lunghezza. Lo squalo palombo è uno degli squali più comuni nelle acque delle Canarie, ma il numero degli esemplari è diminuito significativamente negli ultimi anni, il che ha portato alla sua entrata nella Lista Rossa IUCN. È una specie innocua e molto frequente in questo periodo dell’anno sulle spiagge delle isole; sono proprio le femmine che arrivano sulla costa per dare alla luce i loro piccoli. Le peculiarità appena descritte sono solo una minima parte delle caratteristiche che rendono Poema del Mar una visita imperdibile a Gran Canaria, che saprà conquistare il cuore di ogni visitatore.

(Foto di ARCHIVIO ENTE DEL TURISMO DI GRAN CANARIA)