News

  • Dario Gallina: le parole chiave? Progetti, accelerazione e positività - Leggi tutto
  • Cristiano Fiorio: un futuro straordinario è possibile - Leggi tutto
  • Riccardo D'Elicio: lo sport come fattore di rinascita per Torino - Leggi tutto
  • Benedetto Camerana: progettare per rigenerare il nostro patrimonio - Leggi tutto
  • Luca Ballarini: Torino è la città bella - Leggi tutto
  • Chiara Appendino: sei pilastri per il futuro - Leggi tutto

Cultura

Costellazioni umane al MEF

Al Museo Ettore Fico riprende la mostra antologica del fotografo Massimo Vitali

Raduni affollati e serate di divertimento in discoteca sono i protagonisti, se non della nostra estate, della fotografia di Massimo Vitali e della sua mostra 'Massimo Vitali. Costellazioni umane'.

Il percorso espositivo, con la curatela di Andrea Busto, si articola in 30 opere scelte in venticinque anni di produzione dell'artista, i cui lavori hanno raggiunto alcuni tra i più importanti poli collezionistici del mondo. Tra questi il Centro de Arte Reina Sofia di Madrid, il Museo Pecci di Prato, il Guggenheim di New York e il Centre Pompidou di Parigi.

Gli scatti, in formato XL, immortalano spiagge e spazi pubblici in genere, dove individui anonimi vengono ritratti nel loro tempo libero dando vita a veri paesaggi umani contemporanei. L'atmosfera sfumata – un classico leonardesco, inteso come lo sfumato e la nebulizzazione nell'aria dell'acqua e della polvere – è totalmente inesistente e lascia spazio a contorni netti e definiti in cui i soggetti, come attori istruiti, recitano parti a loro destinate dai fatti contingenti.

Presenti, in anteprima assoluta, gli scatti dei concerti di Jovanotti nel suo ultimo tour italiano del 2019.