News

  • Giorgina Siviero: come può ripartire il commercio torinese - Leggi tutto
  • Carlo Emanuele Bona: Torino ancora al centro della filiera dell'editoria - Leggi tutto
  • Alberto Sinigaglia: i canali di informazione, basilari per la rinascita - Leggi tutto
  • Christian Greco: la cultura per contribuire alla rinascita - Leggi tutto
  • Alessandro Bollo: le priorità su cui lavorare per il futuro - Leggi tutto
  • Sebastian Schwarz: vorrei un Regio senza barriere - Leggi tutto

Cultura

World Press Photo Exhibition 2020 a Palazzo Madama

La più importante mostra di fotogiornalismo al mondo nella Sala del Senato


È giunta alla 63esima edizione World Press Photo Exhibition e, dopo essere stata presente in oltre 100 città del mondo – nonché avere toccato 45 Paesi in tutti i continenti – ritorna per il quarto anno consecutivo a Torino insieme allo scatto che si è aggiudicato il prestigioso premio World Press Photo of the Year 2020, firmato dal giapponese Yasuyoshi Chiba dell’agenzia Agence France-Presse.

Ogni anno migliaia di fotoreporter delle maggiori testate editoriali internazionali come National Geographic, BBC, CNN, Le Monde, El Pais si contendono il titolo nelle otto diverse categorie del concorso di fotogiornalismo: Contemporary Issues, Environment, General News, Long-Term Projects, Nature, Portraits, Sports, Spot News. L'obiettivo, aggiudicarsi l’ambito premio e una collocazione nella mostra. L' opera vincitrice 2020 è stata selezionata tra altre 73.995 immagini concorrenti, facendosi spazio tra i lavori di 4.282 fotografi internazionali.

La mostra è organizzata da Cime, organizzazione pugliese, nonché uno dei maggiori partner europei della Fondazione World Press Photo di Amsterdam, e Fondazione Torino Musei.

Dall'11 ottobre fino al termine dell'esposizione, inoltre, tutte le domeniche alle 16.30 sarà possibile usufruire delle visite guidate.

(In copertina: Straight Voice © Yasuyoshi Chiba, Japan, Agence France-Presse)