News

Cultura

“Torino che legge 2023” a Torino

In città torna l'appuntamento annuale con Torino che legge 2023 che celebra la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore con numerosi appuntamenti


In città torna l'appuntamento annuale con Torino che legge che celebra la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore istituita dall’UNESCO il 23 aprile.

La manifestazione si estende per l'intera città, dal centro alle periferie, con molti appuntamenti fra reading, incontri con l'autore e iniziative per grandi e piccini, realizzati in spazi pubblici e privati: biblioteche, librerie, scuole, case del quartiere, enti, associazioni e fondazioni, circoli, piazze, corsi, giardini e tram storico. Tema di questa settima edizione è Scintille urbane che si pone l’obiettivo di accendere una luce sui quartieri che stanno cambiando o che potrebbero cambiare a partire dai libri e dalla lettura.

Quest'anno, Torino che legge celebra il centenario della nascita di Italo Calvino nella Biblioteca civica a lui intitolata con un'anteprima in programma mercoledì 19 aprile alle ore 18, dal titolo Calvino nel tempo; una Lectio di Silvio Perrella, autore di Calvino (Editori Laterza), accompagnata dalle letture di Stefania Giuliani tratte da Intervista impossibile a Calvino e da Insperati incontri. L'omaggio al celebre scrittore piemontese prosegue giovedì 20 aprile dalle ore 17.30 alle ore 19 sul tram storico blu per un affascinante percorso lungo le vie del centro cittadino accompagnato dalle letture teatralizzate curate da Stefania Giuliani ed eseguite dagli allievi della Scuola O.D.S. - Operatori Doppiaggio e Spettacolo, in collaborazione con le Biblioteche civiche torinesi. La partenza è prevista da piazza Castello (lato Teatro Regio) ogni 30 minuti.

Fra gli scrittori ospiti della manifestazione si segnalano: Alessandro Barbero, Fabio Geda, Margherita Oggero, Paola Cereda, Domenico Quirico, Massimo Tallone, Pino Pace, Matteo Saudino e Farian Sabahi.

Particolarmente significativa la presenza delle scuole, grazie alla collaborazione con TorinoReteLibri.

Per conoscere il programma completo: qui.