News

To Dream inaugura a Torino

Ecco il nuovo Urban District

di Tommaso Cenni

TO DREAM, NUOVO URBAN DISTRICT E CENTRO COMMERCIALE DI CORSO ROMANIA, HA FINALMENTE INAUGURATO LA SUA PRIMA SEZIONE. NOI NON POTEVAMO MANCARE

Siamo stati oggi 13 aprile all’inaugurazione di To Dream (corso Romania 460), il nuovo Urban District della città di Torino, a pochi minuti di auto dal centro e all’ingresso dell’autostrada verso Milano. Fashion, lifestyle, food & beverage… abbiamo potuto vedere il “taglio del nastro” di questa prima fase (che rappresenta circa il 25% del progetto totale) e siamo rimasti piacevolmente impressionati dalla nuova struttura, dai materiali utilizzati, dalle dimensioni di un complesso che si candida a protagonista del nostro territorio. Un centro commerciale sì, ma ampio, contemporaneo, trasversale nell’offerta.

Inaugurazione di To Dream (corso Romania 460), il nuovo Urban District della città di Torino: un centro commerciale sì, ma ampio, contemporaneo, trasversale nell'offerta

Dentro Macha Pokè, Original Marines, Mango, Roma Antica, Flying Tiger, Douglas, Yamamay, Carpisa, Billy Tacos, La Piadineria, Motivi, Grom, Kebhouze, Mondadori, Löwengrube  e tanti, tanti altri. Per la presentazione, di fronte ad amici, ospiti illustri e stampa, è stato allestito un lungo buffet affiancato alle vetrine dei negozi, e hanno presieduto all’evento ovviamente le istituzioni, nelle persone in particolare del sindaco di Torino Stefano Lo Russo e di Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte.

«Un progetto importante – ha sottolineato il presidente Cirioche significa posti di lavoro, e soprattutto riqualificazione di un’area che torna (come in passato) a essere motore di ricchezza e valore per la città. La direzione è giusta. Le notizie sono buone. Siamo grati e felici perché chi ha costruito questo progetto ha scelto di credere nel nostro territorio». Un’argomentazione rafforzata dalle parole del sindaco Lo Russo: «Questo progetto riporta vita e soprattutto posti di lavoro; porta entusiasmo e fiducia in un’intera area. Ringrazio chi ha reso possibile questa apertura, chi ci ha lavorato, chi ci lavora, chi lo renderà vivo. Nonostante tutte le complessità che il periodo storico pone, la nostra missione è lavorare con positività e propositività; a stretto contatto con i privati che hanno, come in questo caso, la lungimiranza e il coraggio di credere in Torino».

Anche Francesco Federico, AD del gruppo Romania Sviluppo srl, a capo del progetto, ha più volte sottolineato l’importanza nella visione di To Dream di un rapporto di reale reciprocità tra il nuovo distretto urbano e il territorio: un dialogo e una valorizzazione che porteranno, secondo i piani, benefici a tutte le parti in gioco.

Alla direttrice di To Dream, Marcella Turco, la chiusura, prima del taglio del nastro e del rinfresco: «Ogni apertura ci dà la possibilità di realizzare dei sogni. Ogni apertura è in fondo un valore: per il lavoro che l’ha preceduta e per il futuro che conquisterà. Questo è l’inizio di un percorso. Il verbo guida è appunto To Dream. Qui ci saranno più di cento attività, un parco, ristoranti, un albergo… Il progetto c’è, l’imperativo per noi oggi è chiaro: continuiamo a sognare».

In attesa di vedere come proseguiranno i lavori e l’impatto che To Dream avrà sulla città, noi ci siamo mezzi innamorati di uno scorcio all’ingresso. È andata più o meno così: saliamo le scale, ci voltiamo… e la città come cornice ha le montagne, bellissime; che sembrano osservarci, e forse chissà ci giudicano anche un po’.