News

  • Alberto Sinigaglia: i canali di informazione, basilari per la rinascita - Leggi tutto
  • Christian Greco: la cultura per contribuire alla rinascita - Leggi tutto
  • Alessandro Bollo: le priorità su cui lavorare per il futuro - Leggi tutto
  • Claudio Moro: per Torino, un patto basato su competenza e fiducia - Leggi tutto
  • Giorgina Siviero: come può ripartire il commercio torinese - Leggi tutto
  • Sebastian Schwarz: vorrei un Regio senza barriere - Leggi tutto

Cultura

Blu Oltremare nel cortile di Combo

Per la prima volta tutti insieme, i principali poli culturali di Torino animano l'estate in città

Per due mesi il cortile di Combo si trasforma in uno spazio polifunzionale per ospitare 'Blu Oltremare', la rassegna estiva a base di musica classica, jazz e rock, teatro di prosa, circo contemporaneo, incontri e letture.

Nell’ambito del progetto 'Torino a Cielo Aperto' la Città di Torino, insieme alla Fondazione per la Cultura, ha incaricato il Teatro Stabile di coordinare il programma di iniziative: «Anche se il titolo e l’immagine della rassegna, Blu Oltremare, stimolano evasioni marine e spensieratezza estiva – spiega Filippo Fonsatti, direttore del TST – in realtà traggono ispirazione dal colore della pavimentazione del cortile di Combo, quasi la citazione dell’iconico Blue Klein che disvela la vocazione per l’arte contemporanea del luogo, come dimostrano le residenze già offerte alla Experimental Academy di Artissima e al Museo del Castello di Rivoli».

Ad inaugurare la kermesse di 50 appuntamenti sarà il Teatro Regio di Torino (15 luglio) che all'interno del cartellone presenta otto concerti affidati ai due ensemble ‘Ottoni e Percussioni’ e ‘Fiati e Percussioni’. Il primo a salire sul podio sarà, proprio il 15 luglio, il maestro Giulio Laguzzi (Ottoni e Percussioni) con una scelta di brillanti pagine otto-novecentesche che abbina il colore iberico delle danze di Bizet, Albéniz, Chueca e Valverde Durán alla sontuosità dei balli russi di Čajkovskij e alle fresche suggestioni americane di Scott Joplin e George Gershwin (repliche giovedì 16, martedì 21 e mercoledì 22 luglio).

Segue il maestro Andrea Mauri (‘Fiati e Percussioni) che metterà a confronto due grandi classici del sinfonismo germanico quali le Variazioni su un tema di Haydn di Brahms e la Sinfonia n. 1 di Beethoven, di cui ricorre quest’anno il 250° anniversario della nascita.

 

Il programma completo

 

15 - 16 - 21 - 22 LUGLIO 2020 | ORE 21,30

  • ENSEMBLE OTTONI E PERCUSSIONI TEATRO REGIO TORINO
  • MUSICA CLASSICA
  • GIULIO LAGUZZI DIRETTORE
  • MUSICHE DI SCOTT JOPLIN, FEDERICO CHUECA - JOAQUÍN VALVERDE DURÁN, GEORGES BIZET, ISAAC ALBÉNIZ, PËTR IL’IČ ČAJKOVSKIJ, GEORGE GERSHWIN
  • Programma
  • Scott Joplin: The Nonpareil
  • Federico Chueca - Joaquín Valverde Durán: Pequeña Suite da La Gran Vía
  • Federico Chueca - Joaquín Valverde Durán: Tango de la Menegilda
  • Georges Bizet - Jean-François Taillard: Carmen Suite
  • Isaac Albéniz: Tango n. 2 in re maggiore op. 165
  • Pëtr Il’iČ Čajkovskij: Tre danze da Evgenij Onegin
  • George Gershwin: An American in Paris (Un americano a Parigi), poema sinfonico.
  • Attraverso un mirabile gioco di ritmi, una scelta di brillanti pagine fra Otto e Novecento, arrangiate per ensemble di ottoni e percussioni, conduce dal colore iberico delle danze di Bizet, Albéniz, Chueca e Durán alla sontuosità dei balli russi di Čajkovskij. Con una fresca oasi americana affidata alle suggestioni jazz di Joplin e Gershwin.
 

17 e 24 LUGLIO 2020 | ORE 21,30

  • ENSEMBLE FIATI E PERCUSSIONI TEATRO REGIO TORINO
  • MUSICA CLASSICA
  • ANDREA MAURI DIRETTORE MUSICHE DI LUDWIG VAN BEETHOVEN, JOHANNES BRAHMS
  • Programma
  • Ludwig van Beethoven: Sinfonia n.1 in do maggiore op. 21
  • Johannes Brahms: Variazioni su un tema di Haydn in si bemolle maggiore op. 56a
  • Brahms fu un formidabile costruttore sinfonico, e fu anche un meraviglioso poeta del suono. Ecco dunque collegate le due attitudini nelle sue Variazioni su un tema di Haydn, proposte per ensemble di fiati e percussioni, accanto alla geniale spontaneità della Prima Sinfonia di Beethoven, di cui ricorre il 250° anniversario della nascita.
 

18 e 25 LUGLIO 2020 | ORE 21,30

  • ENSEMBLE FIATI E PERCUSSIONI TEATRO REGIO TORINO
  • MUSICA CLASSICA
  • ANDREA MAURI DIRETTORE MUSICHE DI JOHANN SEBASTIAN BACH, CARL MARIA VON WEBER, WOLFGANG AMADEUS MOZART
  • Programma
  • Johann Sebastian Bach: Ricercare a 6 da Musikalisches Opfer (Offerta musicale) in re minore BWV 1079
  • Johann Sebastian Bach: Passacaglia e Fuga in do minore BWV 582 / Carl Maria von Weber: Suite da Der Freischütz (Il franco cacciatore) / Wolfgang Amadeus Mozart: Ouverture da Così fan tutte / Wolfgang Amadeus Mozart: Ouverture da La clemenza di Tito / Wolfgang Amadeus Mozart: Ouverture da Die Zauberflöte (Il flauto magico)
  • Nella riduzione per ensemble di fiati e percussioni, il rigore architettonico tipico dell’intelligenza compositiva di Bach incontra sia la bellezza delle armonie mozartiane nelle Ouverture da La clemenza di Tito, Così fan tutte e Il flauto magico sia la condensazione poetica di Weber che, pur seguendo le orme del Singspiel, rivela il nuovo mondo romantico liberato dal canto.
 

19 e 20 LUGLIO 2020 | ORE 21,30

  • I PROMESSI SPOSI ON AIR
  • TEATRO STABILE TORINO
  • DI EMILIANO PODDI
  • LIBERAMENTE TRATTO DA I PROMESSI SPOSI DI ALESSANDRO MANZONI CON ENRICO DUSIO, GIANLUCA GAMBINO, CARLO RONCAGLIA E CON ALICE BACCALINI AL PIANOFORTE
  • REGIA CARLO RONCAGLIA
  • MUSICHE ACCADEMIA DEI FOLLI
  • ACCADEMIA DEI FOLLI - COMPAGNIA DI MUSICA-TEATRO
  • Davanti a un Manzoni vacanziero si parano i personaggi della sua opera più celebre, chiedendo conto del trattamento ricevuto nelle pagine del più celebre romanzo storico italiano. Per questa versione spassosa e sfrontata dell’Accademia dei Folli, lo scrittore Emiliano Poddi ha liberamente rielaborato le parole del grande classico, mescolandole a quelle di Eco, Arbasino e Chiara.
 

23 LUGLIO 2020 | ORE 21,30

  • SIC TRANSIT CIRCO
  • CONTEMPORANEO
  • PIEMONTE DAL VIVO
  • SCRITTURA DRAMMATURGICA GIORGIA RUSSO E ALESSANDRO MAIDA
  • CON ALESSANDRO
  • MAIDA MAGDACLAN CIRCO
  • IN COPRODUZIONE CON MON CIRCO, CIE CIRCONCENTRIQUE, VEREGRA STREET FESTIVAL, DINAMICO FESTIVAL
  • Una nuova creazione per un’equipe extra small della compagnia MagdaClan con la volontà di ritornare all’aperto, in strada e in piazza, per far proseliti e un pubblico di fedeli. Uno spettacolo giocato in strada, con le regole dello spettacolo di strada, ma travestito da sermone post- moderno. piemontedalvivo.it
 

27 LUGLIO 2020 | ORE 21,30

  • TORÙN BRASS QUINTET
  • MUSICA CLASSICA
  • MITO PER LA CITTÀ
  • EUGENIO VALLE, MATTIA GALLO, TROMBE ELIA GAIOTTINO, CORNO VINCENZO DE STRADIS, TROMBONE GIULIO REITA, TUBA
  • Programma
  • Georg Friedrich Händel, Hornpipe da Water Music Gaetano Donizetti, Arie da L’elisir d’amore (arr. Giacomo Borraccini) / Georges Bizet, Suite da Carmen / Giuseppe Verdi, Marcia trionfale da Aida Leonard Bernstein, Brani da West Side Story tradizionale Amazing Grace / Gerardo Matos Rodriguez, La Cumparsita / Ennio Morricone, Per un pugno di dollari
  • TOrùn Brass Quintet deriva dall’assonanza (in senso autoironico) col termine “Terùn” viste le origini meridionali dei membri fondatori, conosciutisi presso il Conservatorio di Torino, insieme all’omaggio “TO” per la città che li ha accolti. La formazione risulta completa nell’estensione e varia, ma nel contempo anche affine, nelle timbriche. Tale peculiarità le permette di spaziare dal repertorio classico a quello moderno, passando da Clarke, Bizet e Offenbach fino ad arrivare a Rodriguez, Pennella, Morricone e le colonne sonore dei videogame. mitoperlacitta.it
 

28 LUGLIO 2020 | ORE 21,30

  • INCAMTO TRIO MUSICA CLASSICA
  • MITO PER LA CITTÀ
  • FLAVIO CAPPELLO, FLAUTO EFIX PULEO, VIOLINO
  • MARGHERITA MONNET, VIOLONCELLO
  • Programma
  • Lo spirito della danza Johann Christian Bach, Trio in do maggiore Carl Stamitz, Trio in sol maggiore
  • Franz Joseph Haydn, Londoner Trio in do maggiore Hob.IV:1
  • Franz Danzi, Trio in mi minore op. 71 n. 2
  • Incamto Trio si propone di eseguire programmi originali, indagandone gli aspetti interpretativi e stilistici, per favorire la divulgazione del repertorio che ebbe ampio successo tra il XVIII e il XIX secolo. Molti compositori, che operavano nelle corti europee dell’epoca, rivolsero la propria attenzione a questo organico adatto sia alla vita raffinata e sofisticata di corte che all’ambiente famigliare più intimo e raccolto proprio delle “haus musiken”.
 

29 e 30 LUGLIO 2020 | ORE 21,30

  • VERTIGINE DI GIULIETTA
  • DISTANCE MODE
  • WHAT MAN ART THOU THAT THUS BESCREEN’D IN NIGHT SO STUMBLEST ON MY COUNSEL?
  • CIRCO CONTEMPORANEO
  • PIEMONTE DAL VIVO
  • DI CATERINA MOCHI SISMONDI CON ALEXANDRE DUARTE, FEDERICO CERAGIOLI, ELISA MUTTO, VLADIMIR JEŽIĆ, PAOLO STARINIERI VOCE MARTA ISABELLA RIZI
  • VIOLONCELLO E MUSICA ELETTRONICA BEA ZANIN CON LA PARTECIPAZIONE DI MARIA ROSA MONDIGLIO BLUCINQUE E FONDAZIONE CIRKO VERTIGO
  • La performance diviene volo, perdita di equilibrio, continua oscillazione, tensione e spiazzamento amoroso, una costante ricerca del movimento tra teatrodanza e discipline circensi. Nel perimetro tracciato dalla danza della “vertigine amorosa”, trova spazio una composizione onirica e sonora in cui corpi, movimento, luce e musica sono voci di un medesimo canto d’amore e “riconoscenza”, lirica di “riconoscimento” e perdita.
 

31 LUGLIO e 1 AGOSTO 2020 | ORE 21,30

  • AH COM’È BELLO L’UOMO
  • CIRCO CONTEMPORANEO
  • PIEMONTE DAL VIVO
  • DI E CON ELENA BOSCO, GIULIO LANFRANCO, FLAVIO CORTESE
  • COMPAGNIA ZENHIR IN COPRODUZIONE CON MAGDACLAN
  • SPETTACOLO ACCOLTO IN RESIDENZA E CO-PRODOTTO DALLA SCUOLA DI CIRCO FLIC (TORINO)
  • Un uomo e una donna attraversano l’evoluzione dell’essere umano negli ultimi secoli/anni/oggi. È con un circo dipinto d’umano e di gioco che i due passano dall’homo primaris, nudo e puro, all’homo superlativis, schiavo della tecnologia. Il terzo personaggio, onnisciente e cinico, si diverte della situazione: come un regista cosmico dispensa regali provocando i cambiamenti.
 

4 - 5 - 6 AGOSTO 2020 | ORE 21,30

  • LA STORIA DI CIRANO
  • TEATRO STABILE DI TORINO DI GABRIELE VACIS E EUGENIO ALLEGRI DA EDMOND ROSTAND
  • CON EUGENIO ALLEGRI
  • REGIA GABRIELE VACIS
  • ARTQUARIUM SOCIETÀ COOPERATIVA
  • Per raccontare questa storia piena di personaggi e di situazioni di solito sul palco si muove un’intera compagnia teatrale: Eugenio Allegri, invece, fa tutto da solo, o meglio, lo fa accompagnato da Gabriele Vacis. Mentre in coda attende di pagare la consumazione al bar di un autogrill, un uomo scorge il romanzo di Rostand e la sua storia e quella del cadetto di Guascogna diventano un’unica, appassionante narrazione.
 

7 - 8 - 9 AGOSTO 2020 | ORE 21,30

  • GL’INNAMORATI
  • TEATRO STABILE DI TORINO
  • DI CARLO GOLDONI
  • CON FABIO BISOGNI, ROBERTA CALIA, YURI D’AGOSTINO, MARCO LORENZI, BARBARA MAZZI, RAFFAELE MUSELLA REGIA MARCO LORENZI
  • MUSICHE ORIGINALI DAVIDE ARNEODO (MARLENE KUNTZ)
  • IL MULINO DI AMLETO/ACTI TEATRI INDIPENDENTI
  • IN COLLABORAZIONE CON TEATRO STABILE DI TORINO TEATRO NAZIONALE
  • Scritto nel 1759 in soli quindici giorni, è il manifesto dell’eterno dissidio tra uomo e donna sulle ragioni d’amore, dall’euforia dell’innamoramento alla gelosia. Un testo fresco e attuale che Il Mulino di Amleto porta in scena da tempo con successo: nella storia di Fulgenzio ed Eugenia, attraversata da sospetti, liti furibonde, silenzi, un manuale d’amore senza tempo. teatrostabiletorino.it
 

17 e 18 AGOSTO | ORE 21,00

  • QUESTIONI DI CUORE
  • TEATRO STABILE TORINO
  • LETTURA DE LE LETTERE DEL CUORE DI NATALIA ASPESI
  • DA UN’IDEA DI ALDO BALZANELLI
  • CON LELLA COSTA
  • MUSICHE ORNELLA VANONI MISMAONDA
  • La celebre rubrica sul “Venerdì di Repubblica” diventa uno spettacolo. Lella Costa dà voce a venticinque anni di richieste di consigli e alle famose risposte della grande Natalia Aspesi: profonde, ironiche, spiazzanti. Un ritratto della vita sentimentale e sessuale degli italiani con le musiche di Ornella Vanoni, che si assapora come un viaggio dell’intimità del nostro Paese.
 

21 - 30 AGOSTO | ORE 21,00

  • TORINO JAZZ FESTIVAL
  • FONDAZIONE PER LA CULTURA
 

1 - 2 SETTEMBRE | ORE 21,00

  • MARIA DE BUENOS AIRES
  • MUSICA E DANZA
  • CONSERVATORIO G. VERDI DI TORINO / COMBO DI ASTOR PIAZZOLLA
  • ARRANGIAMENTO PER ENSEMBLE DI 6 STRUMENTI E VOCE A CURA DI ANTONIO VALENTINO ANTONIO VALENTINO, DIREZIONE MUSICALE E PIANOFORTE (SPECIAL TUTOR GUEST)
  • MASSIMO PITZIANTI, BANDONEON (SPECIAL TUTOR GUEST)
  • MARCELA GUEVARA E STEFANO GIUDICE, TANGUEROS
  • TOMMASO FIORINI, VIOLINO
  • LUCIA SACERDONI, VIOLONCELLO
  • MATTEO GORREA, CONTRABBASSO
  • FRANCESCO PARODI, PERCUSSIONI
  • KETEVAN KHARAISHVILI, VOCE
  • L’operita Maria de Buenos Aires, capolavoro assoluto di Astor Piazzolla venne scritta nel 1968 per un ensemble piuttosto inusuale. Il linguaggio è quello rivoluzionario del nuevo tango: dissonanze, graffiature e strutture architettoniche mutuate dalla musica classica vengono sapientemente affiancate a momenti di struggimento ipnotico. Maria, è la storia di una giovane e sfortunata fanciulla che inoltrandosi verso il centro della città verrà sedotta dalla musica del tango e diverrà una prostituta. Nel libretto surreale di Horacio Ferrer, quando Maria morirà sulla sua tomba verrà edificata la città di Buenos Aires.
 

3 SETTEMBRE 2020 | ORE 20,00

  • ANDREA LASZLO DE SIMONE
  • MUSICA POP CONTEMPORANEA
  • TODAYS
  • FONDAZIONE PER LA CULTURA TORINO
  • Dopo l’esordio di Uomo Donna e lo straordinario successo di Immensità, Andrea Laszlo De Simone torna dal vivo per uno speciale concerto. Sul palco nove musicisti in un concerto immersivo, un’orchestra mista tra synth, elettronica, cori, archi e fiati, un intreccio di strumenti classici e moderni: una versione contemporanea di musica da camera.
 

4 - 5 SETTEMBRE 2020 | ORE 21,00

  • MADAMA BOVARY
  • TORINO ARTI PERFORMATIVE
  • DI E CON LORENA SENESTRO
  • LIBERAMENTE ISPIRATO A MADAME BOVARY DI GUSTAVE FLAUBERT
  • REGIA MASSIMO BETTI MERLIN E MARCO BIANCHINI
  • MUSICHE ORIGINALI ERIC MAESTRI TEATRO DELLA CADUTA
  • Madame Bovary è il romanzo che Gustave Flaubert pubblica nel 1856, artefice della nascita del più celebre simbolo della frustrazione sentimentale: Emma Bovary. La Madama di Lorena Senestro invece svela con travolgente ironia quanto l’universo dell’autore francese e il suo personaggio siano prossimi alla bruma che aleggia sui prati della pianura padana, a partire da Cesare Pavese e Guido Gozzano per arrivare alla moderna letteratura.
 

9 - 10 SETTEMBRE 2020 | ORE 21,00

  • ARTE
  • TORINO ARTI PERFORMATIVE
  • DI YASMINA REZA
  • NUOVA TRADUZIONE LUCA SCARLINI
  • CON MAURO BERNARDI, ELIO D’ALESSANDRO, CHRISTIAN LA ROSA
  • REGIA ALBA MARIA PORTO
  • MUSICHE ORIGINALI ELIO D’ALESSANDRO
  • PROGETTO VIDEO INDYCA U
  • N PROGETTO DI ALBA MARIA PORTO, CLARETTA CAROPPO, ANNALISA GRECO ASTERLIZZE
  • Arte è il testo che ha portato alla fama internazionale la drammaturga franco-iraniana Yasmina Reza. Esiste un criterio assoluto per giudicare un’opera d’arte? Quanto i nostri gusti condizionano la nostra esistenza? Un commedia al maschile, diretta da Alba Maria Porto, che svela come le scelte personali influenzino le relazioni e come le dinamiche psicologiche siano fatte anche di egoismi, falsità, doppiezze.
 

12 SETTEMBRE | ORE 18,30

  • VA, VA, VA, VAN BEETHOVEN
  • FONDAZIONE TRG ONLUS
  • DI E CON PASQUALE BUONAROTA, ALESSANDRO PISCI, DIEGO MINGOLLA FONDAZIONE TRG ONLUS
  • IN COLLABORAZIONE CON UNIONE MUSICALE ONLUS E ASSOCIAZIONE CULTURALE TZIM TZUM
  • Lo spettacolo, dedicato a Ludwig van Beethoven nel 250° anniversario della nascita, racconta uno degli innumerevoli e avventurosi traslochi che il maestro dovette organizzare durante il suo soggiorno a Vienna, cambiando più di 80 case in 35 anni! L’azione teatrale è accompagnata dall’esecuzione dell’Op. 35 di Ludwig van Beethoven: tema, variazioni e fuga su motivi dell’Eroica.
 

19 SETTEMBRE | ORE 21,00

  • STEFANO BENNI LEGGE STEFANO BENNI E GUIDO GOZZANO, GIOVANNI PASCOLI, ALDO PALAZZESCHI
  • TPE - TEATRO PIEMONTE EUROPA
  • Maestro di satira e di umorismo, scrittore multiforme, Stefano Benni è anche un grande poeta. Ha all’attivo quattro raccolte di versi, oltre al recente Dancing Paradiso. In questo reading Benni dà voce ai suoi versi incrociandoli con quelli di altri funamboli e sperimentatori di parole e atmosfere quali Guido Gozzano, Giovanni Pascoli e Aldo Palazzeschi. fondazionetpe.it
 

20 SETTEMBRE | ORE 21,00

  • INFERNO NOVECENTO PROGETTO DIVINA COMMEDIA 1
  • TPE - TEATRO PIEMONTE EUROPA
  • UNO SPETTACOLO DI FEDERICO TIEZZI DRAMMATURGIA A CURA DI FABRIZIO SINISI CON SANDRO LOMBARDI E DAVID RIONDINO
  • COMPAGNIA LOMBARDI - TIEZZI
  • Il grande poema di Dante diventa uno specchio delle contraddizioni dell’uomo contemporaneo, in uno spettacolo che mette a confronto i maggiori personaggi dell’Inferno dantesco con grandi icone del Novecento (Lady Diana, Marylin, Andreotti, Warhol, Pasolini…) e celebri firme del giornalismo italiano (Fallaci, Siciliano, Pivano, Rossanda, Cazzullo…).
 

24 - 27 SETTEMBRE

  • TORINO SPIRITUALITÀ 16.EDIZIONE: RESPIRO
  • DIALOGHI LEZIONI E LETTURE FONDAZIONE CIRCOLO LETTORI
  • Torino Spiritualità torna dal 24 al 27 settembre con un’edizione dedicata al “Respiro”. Quattro giorni di incontri sul territorio cittadino, quest’anno anche nel cortile di Combo, nel cuore multiculturale della città, lì dove lingue, fedi e coscienze si fondono e confrontano.