News

Banco Azzoaglio

È già parte di Torino

DOPO QUASI UN SECOLO E MEZZO DI STORIA, IL BANCO AZZOAGLIO IN SOLI TRE ANNI HA CONQUISTATO IL SUO RUOLO DI PROTAGONISTA A TORINO. CON COMPETENZA E IL GIUSTO MIX DI TRADIZIONE E INNOVAZIONE. CI SIAMO FATTI GUIDARE DAL PRESIDENTE ESECUTIVO SIMONE AZZOAGLIO E DALLA PRESIDENTE ERICA AZZOAGLIO.

Il Banco Azzoaglio nasce 142 anni fa a Ceva, in provincia di Cuneo, e tre anni fa giunge a Torino. Approda quindi in tempi relativamente recenti e quasi subito si ritrova in un contesto molto particolare, nel quale, nel giro di pochi mesi, città, mondo e anche Azzoaglio sono cambiati radicalmente. L’emergenza globale ha riscritto con nuovi standard sia la vita delle persone che quella delle aziende, mettendo alla prova organizzazione e professionalità.

«Sono stati anni particolarmente duri per noi, che come molti altri ci siamo messi a disposizione della clientela, non interrompendo neanche per un giorno alcun tipo di servizio, dai più semplici come le operazioni di cassa fino a quelli più complessi della finanza strutturata. Anni che definirei quasi eccezionali, nei quali la banca ha operato al suo interno delle mutazioni epocali, che quasi inaspettatamente hanno dato importanti frutti dopo brevissimo tempo», ci racconta Simone Azzoaglio, presidente esecutivo. E continua: «Da buoni piemontesi non gioiamo con particolare entusiasmo perché, di fronte a tanta nuova povertà, rallegrarsi dei risultati economici è quasi fonte di imbarazzo. Nello stesso tempo, però, pensare di essere stati utili a centinaia di imprese nella rimodulazione dell’esposizione nei confronti del sistema creditizio, utilizzando, anche ma non solo, le ottime garanzie statali, ci riempie di orgoglio».

Erica Azzoaglio

Simone Azzoaglio

La Famiglia Azzoaglio, il vero cuore della banca, è sempre stata presente fisicamente sul campo, supportando con vigore il lavoro del nuovo direttore generale, Carlo Ramondetti, che ha portato grandissimi muta- menti alla banca pur rispettandone le radici e la tradizione. Tante nuove assunzioni (più di venti), sia nella rete commerciale che nelle prime linee direzionali, simboleggiano l’impegno attivo della banca sul territorio.

«A Torino abbiamo sperimentato con successo alcune linee di attività che ci hanno fatto conoscere e, crediamo, fatto apprezzare: il credito agevolato e la finanza di impresa. Abbiamo sempre creduto che presentarsi a un’impresa proponendo finanziamenti che possono trovare il sostegno diretto o indiretto della Regione, dello Stato o della Comunità Europea, sia più premiante di un tasso eccezionale su uno scoperto di conto corrente o su un anticipo fatture. Questa convinzione, soprattutto in città, è stata la chiave d’ingresso che hanno utilizzato i nostri specialisti per presentarsi con qualcosa in più nel portafoglio della nostra offerta commerciale. E si è rivelata una mossa giusta, sia per noi che per i nostri clienti. Simile è il discorso sulla finanza di impresa, dove per la bravura di alcuni nostri collaboratori ci siamo imbattuti in relazioni d’eccellenza che vedono ripetersi il modello della nostra banca. Imprenditore e azienda coincidono in un unicum irripetibile e trovano corrispondenza di vedute e di intenti in una banca che riesce a servirli con un’attenzione particolare».

E l’azione di Banco Azzoaglio non si è ovviamente rivolta solo a Torino… continua Erica Azzoaglio, presidente del Banco Azzoaglio: «Diversa applicazione dello stesso modello, opportunamente declinato per dimensioni, è stata portata in tutti quei piccoli centri in questi mesi letteralmente abbandonati dai grandi istituti di credito. In pochissimo tempo grandi fasce di popolazione, in un periodo così difficile, hanno visto scomparire le filiali che tradizionalmente le servivano. Qui siamo subentrati con un nuovo modello di filiale che coniuga presenza fisica e digitale con la delicatezza necessaria e indispensabile per avvicinare una clientela abituata al tradizionale, ma che non disdegna un approccio digitale leggero».

Ultima grande novità è il percorso che la banca ha intrapreso nel campo della sostenibilità, una strada che conduce a criteri stabiliti che misurino realmente impatto ambientale, rispetto dei valori sociali e buona gestione a 360 gradi. Anche questa una nuova strada, saggiamente percorsa a piccoli passi, è tipica di chi è abituato a percorrere grandi distanze.

 

Dal 1879, moderni per tradizione

Questa è Banco Azzoaglio. Una banca privata e indipendente, nata da una storia di famiglia e da sempre legata ai valori del proprio territorio. Cresciuti nel tempo grazie alla fiducia di chi ha creduto in loro, creando un insieme di servizi e opportunità in costante evoluzione, per anticipare ogni giorno le esigenze di privati, famiglie, aziende e investitori.

 Sito web: www.azzoaglio.it

Indirizzi:

Via Andrea Doria, 17 – Ceva (CN)

Telefono: 0174.724282

Corso Galileo Ferraris, 64 – Torino (TO)

Telefono:  011.19720378

 

 

 

(Foto di BANCO AZZOAGLIO)

(Servizio publiredazionale)