News

Mostra

“Sul principio di contraddizione” alla GAM

Una mostra che affronta il principio aristotelico della non contraddizione. Il titolo un gioco antinomico che lo riporta alla mente

La mostra, curata da Elena Volpato, comprende le opere di cinque artisti: Francesco Barocco, Riccardo Baruzzi, Luca Bertolo, Flavio Favelli, Diego Perrone.

A unirli non è né una tematica né un linguaggio specifico, bensì «la presenza di uno spazio di possibilità all’interno delle loro opere, composte, quasi sempre, da almeno due elementi, da due o più nature, da due o più immagini non pienamente conciliabili tra loro e legate da un vincolo di ambiguità che talvolta diviene chiaro rapporto di contraddizione».

L'emozione che i loro lavori trasmettono, seppur nata in maniera differente, scaturisce dalla vibrazione dello spazio che si genera tra elementi che non possono sovrapporsi o coincidere e che quindi continuano a scorrere uno sull'altro, concorrendo nel ricevere attenzioni.

 A legare gli artisti è proprio la capacità di «tenere all’interno delle loro opere lo spazio che separa e congiunge più rappresentazioni e di riconoscere il loro sovrapporsi nel tempo».

La dimensione umana è lo spazio in cui risiede la contraddizione e l'ambiguo sovrapporsi di elementi contrastanti.

Il titolo della mostra è un gioco antinomico, induce istintivamente a correggerlo, riportando la mente al famoso principio aristotelico di non contraddizione.

Biglietti: Intero: 10 € / Ridotto: 8 € / Gratuito: minori 18 anni, Abbonamento Musei Torino, Torino + Piemonte card

Prenotazioni: Mail: ftm@arteintorino.com / Tel. 011 5211788