News

Marco Carulli

Nuvole e geometrie nelle città

di GUIDO BAROSIO

Estate 2022

La mia amicizia con Marco Carulli nasce nel 2010, a 16643 chilometri da Torino, in Nuova Caledonia, il luogo più lontano del pianeta, ma anche il luogo del nostro primo reportage insieme. Per me “il fotografo Carulli” era Marino, suo papà, uno dei grandi di questo mestiere. Ma dall’altra parte del mondo, lui decise che ci dovesse andare Marco, che io non avevo mai conosciuto. Un bell’esperimento, tanto riuscito che ora i viaggi sono più di quaranta, e si va avanti. Marco non è solo bravo (tanto), è svelto, coglie in un attimo quello che serve, non si lamenta mai ed è un comunicatore naturale. Come testimoniano gli allievi dei suoi corsi, subito full appena proposti.

Griglia piazza Bodoni - Marco Carulli

Piazza Bodoni a Torino

Griglia Le Havre - Marco Carulli

Bibliothèque Oscar Niemeyer di Le Havre

In che occasione ti sei reso conto di voler diventare fotografo?

«Quando ho iniziato a lavorare nell’agenzia di mio papà, la Bull Photos, potevo scegliere tra due opzioni: l’informatico e il fotografo. Ma il primo era un lavoro d’ufficio, sostanzialmente da nerd, e non mi corrispondeva. Fare il fotografo invece mi permetteva di viaggiare, la mia grande passione. Io dico sempre che sono nato prima come viaggiatore e poi come fotografo. Ma anche l’insegnamento di mio padre è stato fondamentale, il mio maestro viveva con me».

La tua fotografia in tre parole.
«La mia è una foto essenziale, minimal. Poi cerco i grandi spazi, quindi è una foto ampia. E nei grandi spazi amo molto i cieli, dove le nuvole diventano un elemento di decorazione imprescindibile. La terza parola è “geometrica”, perché prediligo la foto d’architettura, quella urbana, con gli edifici, e anche i particolari, che diventano elementi della composizione».

Parti per un viaggio. Puoi portarti un’unica foto…
«Se dovessi scegliere ne porterei una di Torino, la mia città. Ma in realtà c’è una foto particolarmente significativa, realizzata vent’anni fa a Montecarlo. Con mio padre facevamo un servizio per il principe Alberto, ed era un confronto quotidiano. Una sera guardò una mia foto e disse: “Bravo, stavolta mi hai battuto”. Per me fu una grande soddisfazione e rappresentò un passaggio di consegne».

Grattacielo Intesa Sanpaolo a Torino e Palazzo Vecchio a Firenze

Grattacielo Intesa Sanpaolo a Torino e Palazzo Vecchio a Firenze

Torinese, appassionatissimo di viaggi e architetture dal mondo, ha lavorato per realtà internazionali quali FIAT e Lonely Planet. Tiene corsi come docente per Nikon ed è presidente dell’associazione fotografica DistretTO Fotografico. Ha esposto a New York, Torino, Città del Messico. Libero, esploratore, dotato di una sensibilità speciale, ha ricercato per noi l’anima del mondo dentro Torino, e quella di Torino nel mondo; tra idee di uomini, palazzi specchiati e viste mozzafiato.

marcocarulli.com

Parigi - Marco Carulli

Parigi

Piazza Castello a Torino e Piazza San Marco a Venezia

Piazza Castello a Torino e Piazza San Marco a Venezia

Skyline di New York - Marco Carulli

Skyline di New York

Zona Porta Susa Torino - Marco Carulli

Zona Porta Susa Torino