News

Pareri dei Lettori

Emanuela Cortassa

Classe 1978, torinese, forma insieme al marito Igor Cortassa un’affiatata coppia imprenditoriale nel mondo dell’arredamento, con focus su letti, materassi, divani e biancheria di alto livello. A Torino portano avanti tre negozi ben avviati in tre posizioni cittadine strategiche: via Pietro Micca 3, corso Francia 21 e via Saorgio 101. I grandi amori di Emanuela sono le due figlie, di sedici e dieci anni, e i viaggi insieme alla famiglia. Nel tempo libero il compagno è un buon libro, mentre in cucina le parole d’ordine sono qualità delle materie prime e coraggio: osare, sperimentare, stupirsi di fronte a un piatto.

Consiglia

«Sono una buona forchetta e mi piace ricercare esperienze gastronomiche, infatti amo i giretti nelle Langhe, un territorio sempre in grado di stupire con proposte e ristoranti di pregio, specie per il costante e attento abbinamento di vini di eccellente qualità. Se però devo scegliere un riferimento torinese, il nome non può che essere Casa Fiore in via della Rocca. L' accoglienza del personale, altamente qualificato, è elegante ma discreta, la location è raffinata e intima ma allo stesso tempo contemporanea. Il servizio, come d'altronde tutto il resto, è curato e presente, e il menù non è da meno, anzi è proprio la qualità delle materie prime e delle portate uno dei fiori all'occhiello di questo ristorante. La carta dei vini, inoltre, si pone sullo stesso, alto livello. A fine cena, spesso lo chef esce dalla sua cucina e si sofferma con cortesia a chiacchierare con gli ospiti; l'ho sempre trovato un bel gesto, partecipativo e genuino. Uno dei miei piatti preferiti? Risotto al barolo con salsiccia di Bra, una certezza».