News

Pareri dei Lettori

Paola Cuniberti

Nata a Torino nel 1981 sotto il segno dell’Ariete. Divide infanzia e adolescenza tra il Santenese e il Monregalese, per poi tornare a Torino, città che sceglie come casa, nonostante un lavoro che la obbliga a numerosi spostamenti in giro per l’Italia. Da sempre appassionata di musica e spettacolo, a 8 anni già sognava di diventare produttrice. Sogni rivelatori. Dal 2013, Paola è manager di Niccolò Fabi, e per lui si occupa di produzione e organizzazione di eventi. Tra le attività più recenti, Apolide Festival, Jazz:Re:Found e Partita del Cuore, ma negli anni ha collaborato anche con Salone Internazionale del Libro, Torino Spiritualità, Club To Club… È tra le fondatrici di Off Topic, hub culturale in Vanchiglia, laboratorio musicale e gastronomico

Consiglia

«Identificare il ‘mio ristorante torinese preferito’ è difficilissimo, amo sperimentare, curiosare, e mangio molto spesso in giro. Sono però legatissima alla tradizione e forse, se dovessi scegliere un luogo, opterei per la cucina di mia mamma, ma mi dicono che non vale. Scelgo perciò un indirizzo che da qualche anno sento un po’ come casa, ed è la Trattoria Ausiliatrice, in via Maria Ausiliatrice. Una trattoria a conduzione familiare che mi ricorda i pranzi della domenica di quando ero piccola. Famiglia orgogliosamente campana con quadri di Troisi, Totò e un’ultima cena popolata dai più grandi attori italiani. Un ristorante fuori dal centro, in un quartiere complesso, che sicuramente ha bisogno di attenzione e movimento. Sono resistenti, stoici e accoglienti, e fanno l’orata al forno più appassionata che abbia mai mangiato. A fine serata, con qualche bicchiere in più di amaro avrete occasione di farvi una chiacchierata con la proprietaria, niente potrà equiparare la sua compagnia».