News

#iosonotorino

di Maria Lodovica Gullino

Mettete dei fiori sui vostri balconi

Torino, 16 aprile 2020

Con la primavera cresce la voglia di verde. Visto che non possiamo uscire, portiamo il verde nelle nostre case. Approfittiamo di questa situazione che stiamo vivendo, per circondarci di fiori.  Non importa la dimensione degli spazi che abbiamo a disposizione: un davanzale, un balcone un terrazzo. Un giardino per i più fortunati.  E visto che è possibile rifornirci di terricci, vasi, piante – anche consegnati a domicilio – proviamo a diventare pollici verdi! Se ci piace il giardinaggio,  riforniamoci di vasi, anche un po’ estrosi, di un buon terriccio, di un buon compost che ci permette una fertilizzazione equilibrata, e lasciamo andare la fantasia.  Piante da fiore ma anche, perché no, insalatine, aromi… Approfittiamo anche dello stare in casa per recuperare quelle piante un po’ striminzite, che magari sono rimaste a vegetare in qualche angolo della casa.

Non c’è nulla di più esaltante di una pianta macilenta che si riprende. Piante e fiori non solo decorano casa, balcone, terrazzo, ma fanno bene alla nostra salute

Proviamo a rinvasarle, cambiare terriccio, forniamo loro un po’ di nutrimento con un buon compost, che le farà crescere a vista d’occhio! Non c’è nulla di più esaltante di una pianta macilenta che si riprende. Piante e fiori non solo decorano casa, balcone, terrazzo, ma fanno bene alla nostra salute. Il loro potere terapeutico è stato ben dimostrato   Coltivare la terra, sporcarsi le mani, seminare e curare le piantesono attività che in qualche modo ci riconciliano con la vita e con la natura e ci aiutano a trovare sollievo da problemi della sfera psichica.  Si parla di ortoterapia  e il primo a osservare gli effetti benefici che la natura offre alle persone malate fu Roger Ulrich che, negli anni 1970, scoprì che la degenza in ospedale di pazienti sottoposti a colecistectomia che occupavano stanze con affaccio su giardino durava in media un giorno e mezzo in meno.

Già nel 1800, Benjamin Rush, il padre della psichiatria americana,osservò che prendersi cura delle piante aveva un effetto curativo sulle persone con problemi mentali. In tempi recenti i biologi hanno dimostrato che le piante emettono delle molecole che permettono di comunicare tra loro, scambiandosi informazioni incredibilmente complesse. Alcune di esse, i terpeni, comunicano anche con il sistema immunitario degli esseri umani, con  conseguenze positive. Spero di avervi convinto ad affrontare questi giorni difficili con l’aiuto delle piante. In fin dei conti esse chiedono poco, solo luce e acqua, ma offrono tantissimo, senza condizioni.