News

  • Giorgina Siviero: come può ripartire il commercio torinese - Leggi tutto
  • Carlo Emanuele Bona: Torino ancora al centro della filiera dell'editoria - Leggi tutto
  • Alberto Sinigaglia: i canali di informazione, basilari per la rinascita - Leggi tutto
  • Christian Greco: la cultura per contribuire alla rinascita - Leggi tutto
  • Alessandro Bollo: le priorità su cui lavorare per il futuro - Leggi tutto
  • Sebastian Schwarz: vorrei un Regio senza barriere - Leggi tutto

#iosonotorino

di Giorgina Siviero

Giorgina Siviero: come può ripartire il commercio torinese

«Questa pandemia è stata un vero shock per tutti noi, che da decenni amiamo e sosteniamo il cuore commerciale di Torino. Non possiamo però negare che la crisi esisteva già prima del COVID19 e chi non ha resistito, o sa che dovrà abbassare le serrande, probabilmente si trovava senza basi già in precedenza. Il nostro mondo è cambiato ormai da anni: o scegli di cavalcare l’onda del web e ti trasformi, oppure, come me, devi puntare sulla qualità, sulla bellezza.

La crisi accompagna il mondo della moda già da tempo. Come ripartire? Appuntamenti internazionali, una politica qualificata e tanta professionalità

La moda è più che mai nevrotica, io stessa non la capisco più; ma se sei ‘bravo’, resti aggiornato, punti sulla ricerca, sulla scelta di livello e prendi la tua strada con rigore e coerenza, allora nulla ti fermerà. Certo poter contare su presenze internazionali attirate a Torino da grandi eventi, mostre e fiere sarebbe per il commercio un toccasana. Ed essere guidati da una classe politica illuminata, che abbia come obiettivo primario la riqualificazione della città, sarebbe d’aiuto.

In ogni caso (e lo dice una che da sempre va avanti dritta con la sua passione), se ‘fatta bene’ la moda può ancora essere un elemento trainante per l’economia torinese».

 

 

Giorgina Siviero

Una vita dedicata alla moda, al gusto e al bello. Fondatrice di San Carlo dal 1973, insegue costantemente nuove visioni e nuovi percorsi, dalle partnership succedutesi nel tempo ai corner con marchi come Armani, Missoni, Chanel, Gucci, Prada, Fendi. Quando capisce che il mondo della moda sta cambiando, decide di dissociarsi dai grandi nomi dedicandosi unicamente alla ricerca di stili e talenti. Il nuovo San Carlo viene inaugurato il 12 settembre 2019, nel cortile aulico dello storico Palazzo Villa.

 

Torino Magazine Speciale 2020.

In edicola e in libreria.