News

  • David Lembo: dobbiamo erotizzare nuovamente il futuro - Leggi tutto
  • Gianni Belletti: una maggiore integrazione tra sanità pubblica e privata - Leggi tutto
  • Francesco Caputo Nassetti: investire in sapere è sapere investire - Leggi tutto
  • Stefano Geuna: un ruolo centrale dell'Università nella Torino del futuro - Leggi tutto
  • Gianluigi De Marchi: le mie proposte per il settore finanziario - Leggi tutto
  • Walter Rolfo: bisogna reagire e cogliere il cambiamento - Leggi tutto

#iosonotorino

di Giorgio Barbieri

Giorgio Barbieri: per ripartire, bisogna innovare

«Torino è sempre stata una delle città all’avanguardia d’Italia: è stata la prima capitale del nostro Paese ed è stata il simbolo dello sviluppo industriale durante il boom economico. Centro propulsore della produttività italiana, Torino, con la sua storia indissolubilmente legata al settore automotive, oggi ha davanti a sé grandi sfide, ma anche opportunità. Duramente colpito dalla crisi scatenata dalla pandemia, il settore auto deve rispondere allo shock del COVID-19 con un’accelerazione verso l’innovazione tecnologica.

Innovare per ripartire, dall'automotive a tutto il comparto delle PMI. Grazie al talento e alle idee tipicamente italiane, inizierà il percorso di rilancio della città

Rilanciare il settore coniugando l’innovazione con le nuove esigenze del mercato è possibile: i grandi investimenti che sono stati fatti per la mobilità elettrica sono ormai irreversibili e anche la sensibilità dei consumatori, sempre più attenti all’ambiente, può favorire la ripartenza. Questo slancio verso l’innovazione non vale solo per le grandi aziende storiche. Tutte le PMI, la spina dorsale del nostro tessuto economico, devono investire sull’innovazione e sul new normal.

Proprio per questo anche a Torino abbiamo lanciato Renaissance Through Resilience, il programma che prevede, tra l’altro, un supporto pro-bono per aiutare le imprese ad avviare un percorso di rilancio. Il talento e le idee, tipiche del made in Italy, ci sono: ora è il momento di valorizzarli e ripartire».

 

 

Giorgio Barbieri

Giorgio Barbieri, torinese classe 1967, è partner di Deloitte dal 2006. Laureato in Economia e Commercio all’Università degli Studi di Torino e iscritto all’Albo dei Revisori Contabili, ha maturato significative esperienze nel coordinamento di attività di revisione su gruppi multinazionali e su importanti progetti di consulenza, principalmente nel settore automotive. Dal 2012 ha la responsabilità audit & assurance dell’area Piemonte-Liguria-Valle d’Aosta di Deloitte & Touche.

 

Torino Magazine Speciale 2020.

In edicola e in libreria.