News

#iosonotorino

di Tommaso Cenni

Una Finestra su Torino

Torino, 27 marzo 2020

Torino pare tutta ai domiciliari. Sembra un romanzo distopico troppo lontano dalla sua naturale sede letteraria per poter essere accettato da noi lettori, oggi protagonisti. Inediti personaggi di un libro in cui medici e infermieri sono gli eroi, le strade ricordano città del Far West e ci si improvvisa tutti cantautori su balconi che divengono palcoscenici. Elementi che, tra trent’anni, in un libro stile 1984, troverebbero spazio senza problemi e senza troppe domande. Le domande però ora sono tante, e pure le risposte, più o meno vaghe.

Io so che la mia finestra illuminata dal sole ha preso le parvenze di una leopardiana indimenticabile siepe. E dietro non ci aspettiamo l’infinito ma ci accontentiamo di ciò che manca: di tutte quelle cose che ci sembravano scontate

Alla fine del calcolo ci si rende conto che in realtà di sicuro sappiamo ben poco; sappiamo giusto qualcosina, e allora proviamo a elencare, tanto di tempo ne abbiamo. Io so che la mia finestra illuminata dal sole ha preso le parvenze di una leopardiana indimenticabile siepe. E dietro non ci aspettiamo l’infinito ma ci accontentiamo di ciò che manca: di tutte quelle cose che ci sembravano scontate. Il caffè al bar la mattina che a mia mamma piace tanto, le passeggiate tra le vie del centro che scopri sempre qualcosa di nuovo, i colori del Po quando inizia la primavera, gli spritz con occhiali da sole sul bordo della Dora, le birre su una panchina a parlare del nulla in quelle ore che non sono più ore, la sveglia al mattino rinviata tre volte che ti ricorda che sei già in ritardo, le rincorse ai tram arancioni con la gente sopra che fa il tifo per te. Banalità quanto un sorriso di una signora a cui porti una busta della spesa. Banalità che ci mancano e che ogni venerdì proveremo a ri-raccontarci insieme.

Nel frattempo ricordiamoci che “epidemia”, come praticamente tutto, viene dal greco, e indica qualcosa “che è nel popolo”; e nel popolo, oltre ai malanni, ci sono forza e voglia di ricominciare, ogni volta.