News

#iosonotorino

di Brigitte Sardo

Brigitte Sardo: l’imprenditoria al femminile centrale per lo sviluppo della città

«Torino, per me, e da sempre un crogiolo di creatività e concretezza. Integrare, innovare, creare valore, cultura imprenditoriale e capacità di coesione sono le parole sulle quali si innestano le diverse competenze imprenditoriali femminili, e che qualificano anche il mio percorso. Certamente le criticità ci sono, non solo economiche, e vederle con chiarezza aiuta a contrastarle tramite nuovi progetti.

L' imprenditoria al femminile sarà centrale per lo sviluppo della città, e dell'intero territorio italiano

Che si concretizzano anche nell’operazione di recupero e sviluppo dell’area ex Pininfarina, che mi vede impegnata in prima persona insieme alla mia azienda. Con CONFAPID, inoltre, stiamo sostenendo un progetto a livello nazionale per dare un aiuto concreto alle aziende al femminile, attraverso apertura al credito e conciliazione famiglia- lavoro. I giovani, con la loro creatività, sono un altro tassello molto importante.

Da imprenditrice vorrei una Torino protagonista, attenta agli eventi internazionali cosi come alle sue sfide territoriali, che sappia fare rete e sostenere le sue eccellenze imprenditoriali e culturali nel mondo.

Da madre di due figli che intraprendono esperienze di studio e lavoro anche in campo internazionale, vorrei una Torino che si apre al nuovo con la forza e la consapevolezza della sua umanità e della sua importante storia imprenditoriale≫.

 

 

Brigitte Sardo

Nata a Torino il 31 dicembre 1965, è imprenditrice e general manager di Sargomma, impresa di famiglia nata 40 anni fa dalla passione e dal coraggio del padre Giuseppe Sardo. Presidente di APID, vicepresidente nazionale di CONFAPID, è membro del consiglio direttivo di API Torino e vicepresidente di CAFID. Membro del comitato direttivo del Club degli Investitori, è fondatrice di Gran Torino Productions, che integra la realtà culturale metropolitana con una visione più ampia. È sposata e madre di Carolina e Tommaso Maria.

 

Torino Magazine Speciale 2020.

In edicola e in libreria.