News

  • Giorgina Siviero: come può ripartire il commercio torinese - Leggi tutto
  • Carlo Emanuele Bona: Torino ancora al centro della filiera dell'editoria - Leggi tutto
  • Alberto Sinigaglia: i canali di informazione, basilari per la rinascita - Leggi tutto
  • Christian Greco: la cultura per contribuire alla rinascita - Leggi tutto
  • Alessandro Bollo: le priorità su cui lavorare per il futuro - Leggi tutto
  • Sebastian Schwarz: vorrei un Regio senza barriere - Leggi tutto

#iosonotorino

di Christian Greco

Christian Greco: la cultura per contribuire alla rinascita

«Rivolgere lo sguardo al futuro, per chi come me ha consacrato la vita allo studio del passato, si rivela essere un esercizio tutt’altro che contraddittorio, come di primo acchito potrebbe apparire. La cultura materiale che la storia ci consegna e di cui, nel dirigere il Museo Egizio, ho il compito e il privilegio di prendermi cura, offre un prezioso strumento interpretativo che valica il tempo.

La cultura, legame tra passato e presente, generatrice di speranza e ricordo. Un motore di cui tutti i nostri musei dovranno rappresentare gli ingranaggi

Ancor più, in un momento tanto complesso, il ruolo della cultura appare cruciale: lega l’uomo al suo prossimo creando uno spazio comune di esperienze, attese e azioni, ma lega anche il passato al presente, modellando e mantenendo attuali i ricordi fondanti e includendo le immagini e le storie di un altro tempo entro l’orizzonte del presente, così da generare speranza e ricordo. Qui risiede la base del concetto stesso di museo.

Da qui muove il domani dell’Egizio, motore indiscusso della città metropolitana come tutte le realtà museali internazionali, che proseguendo nella sua missione continuerà a essere la casa di tutti, torinesi e piemontesi in primis, contribuendo attivamente alla vita della comunità di cui è parte e alla sua rinascita».

 

 

Christian Greco

Christian Greco è direttore del Museo Egizio dal 2014. Ne ha guidato e diretto il progetto, conclusosi il 31 marzo 2015, di trasformazione da museo antiquario a museo archeologico. Formatosi principalmente in Olanda, è un egittologo con grande esperienza in ambito museale. Collabora, tra le altre, con le Università di Torino e di Pavia, con la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e con la New York University di Abu Dhabi. Al suo attivo ha molteplici pubblicazioni divulgative e scientifiche in diverse lingue e numerose partecipazioni a convegni internazionali di egittologia e di museologia come keynote speaker. Dal 2015 è codirettore della missione archeologica italo olandese a Saqqara, in Egitto.

 

Torino Magazine Speciale 2020.

In edicola e in libreria.